Gori, Azioni per l’acqua: Nuovi interventi per la tutela della risorsa in 52 comuni

LEGGI ANCHE

La tutela della risorsa idrica, con azioni per l’acqua, è ancora al centro dell’impegno messo in campo da Gori, Ente Idrico Campano e Regione Campania, anche al fine di contrastare gli scenari di carenza e siccità e potenziare il servizio offerto.

Il tema, tra le priorità dell’agenda di governo nazionale, pone l’attenzione sulla distribuzione dell’acqua e sull’esigenza di ammodernare le infrastrutture per evitare lo spreco della risorsa.

Proprio in tale ottica sono stati sottoscritti mercoledì mattina, presso la sede Gori di Pomigliano d’Arco, i verbali di consegna dei lavori che sanciscono l’avvio di una nuova tranche di interventi in ben 52 comuni del territorio Sarnese-Vesuviano, finanziati con 50 milioni di euro provenienti dai fondi PNRR e 20 milioni di euro provenienti dalla tariffa.

Le opere sono comprese nel grande progetto Azioni per L’Acqua.

L’obiettivo, fissato al 2025, è la riduzione del 50 % delle perdite nelle reti di distribuzione: quasi 62 milioni di metri cubi di acqua, pari al fabbisogno annuo di 1.000.000 di abitanti.

Un’azione in linea con una visione sempre più sostenibile del servizio idrico, volta anche al contenimento dei costi e al completo monitoraggio delle reti, grazie all’utilizzo di nuove tecnologie che permettono una gestione intelligente ed un controllo costante delle infrastrutture in esercizio.

Gli interventi

Gli interventi prevedono, inoltre, la sostituzione delle condotte obsolete e dei vecchi organi di manovra, l’installazione di moderni misuratori e la distrettualizzazione della rete idrica. Il risanamento delle perdite avviene anche attraverso una puntuale attività di ricerca volta a far emergere i fenomeni di dispersione legati a consumi anomali, frodi e abusi.

Il progetto di Gori, condiviso e definito con Ente Idrico Campano, coinvolge anche le Amministrazioni Comunali, attraverso l’ascolto delle esigenze specifiche del territorio e la realizzazione dei lavori in tempi rapidi.

I nuovi interventi fanno seguito a quanto già avviato da Gori lo scorso anno nei primi 22 comuni con maggiori criticità grazie ad un finanziamento di ulteriori 50 milioni di euro provenienti dai fondi React-Eu. Le opere comprese nel progetto Azioni per l’Acqua, infatti, interessano tutti i 74 comuni del distretto Sarnese-Vesuviano in cui Gori gestisce il servizio idrico integrato.

A seguire l’elenco dei 52 comuni interessati dai nuovi interventi previsti dal progetto Azioni Per L’Acqua di cui Gori è soggetto attuatore:

Brusciano Castello di Cisterna Palma Campania
San Marzano Sul Sarno Vico Equense San Vitaliano
Mercato San Severino Lettere Siano
San Giorgio a Cremano San Valentino Torio Somma Vesuviana
Saviano Meta Pollena Trocchia
Pomigliano d’Arco Piano di Sorrento Bracigliano
Castel San Giorgio Sant’Agnello Roccarainola
Ottaviano Siano San Giuseppe Vesuviano
Camposano Cercola Massa di Somma
Cimitile Tufino Liveri
Poggiomarino Visciano Mariglianella
Trecase Corbara Volla
Boscotrecase Pimonte Capri
San Sebastiano al Vesuvio Casamarciano Terzigno
San Paolo Bel Sito Cicciano Casola di Napoli
Comiziano Santa Maria la Carità San Gennaro vesuviano
Scisciano Sant’Anastasia Carbonara di Nola
Anacapri  

Pirati del mare a Napoli: l’estate segnata dalla tragedia

Napoli in caccia dei pirati del mare: giovane turista investita mentre praticava kayak. Autorità locali adottano azioni decise.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare