Geppi Cucciari asfalta Sangiuliano

LEGGI ANCHE

Geppi Cucciari asfalta Sangiuliano alla cerimonia del Premio Strega, rivelando che il Ministro della Cultura non ha letto i libri giudicati. La reazione di Matteo Renzi sottolinea l’importanza della corretta valutazione dei volumi, elemento necessario per la credibilità di premi letterari come il Premio Strega.

Geppi Cucciari asfalta Sangiuliano

Sommario:
La gaffe di Gennaro Sangiuliano, Ministro della Cultura italiana, allo scambio di battute con la conduttrice Geppi Cucciari al Premio Strega. La reazione della conduttrice e le dichiarazioni di Matteo Renzi sulla necessità dell’attenta valutazione dei libri in competizione.

Geppi Cucciari asfalta Sangiuliano: la figuraccia del ministro della cultura

Una clamorosa gaffe alla cerimonia di assegnazione del Premio Strega, il più importante riconoscimento letterario italiano, ha visto il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano come protagonista. Durante lo scambio di battute con la conduttrice Geppi Cucciari, Sangiuliano ha rivelato di non aver letto i libri che ha votato come giurato. Questo ha suscitato non poche reazioni negative.

Sangiuliano si lascia sfuggire di non aver letto i libri che ha votato

Durante la cerimonia del Premio Strega, Gennaro Sangiuliano si è lasciato sfuggire di non aver letto i libri che ha votato come giurato. Come si può vedere nel video, il ministro della Cultura ha dichiarato di “provarci a leggere” i libri presentati durante il premio.

Geppi Cucciari sottolinea la gaffe del ministro

Geppi Cucciari, la conduttrice della cerimonia, non ha lasciato cadere nel vuoto la gaffe commessa dal ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano. Quando il ministro ha rivelato di non aver letto i libri che ha votato, la conduttrice ha chiesto: “Ah, non… non li ha letti?”.

Sangiuliano cerca di rimediare alla situazione

Dopo aver commesso la gaffe, il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano ha tentato goffamente di rimediare alla situazione. Ha affermato di avere letto i titoli in concorso ma di voler approfondire ulteriormente quei volumi. Tuttavia, la sua risposta non ha attenuato l’imbarazzo.

Matteo Renzi commenta la situazione

Matteo Renzi ha commentato la situazione relativa alla dichiarazione del Ministro Sangiuliano, riguardante il non aver letto i libri votati come giurato del Premio Strega durante la cerimonia. Secondo il politico italiano, era giusto e doveroso da parte del Ministro ammettere la sua mancanza, dimostrando trasparenza. Tuttavia, Renzi ha anche sottolineato l’importanza di considerare l’aspetto culturale del Premio Strega, che richiede un’attenta e rigorosa valutazione dei libri in competizione, per garantire il rispetto e l’integrità del premio stesso.


Pirati del mare a Napoli: l’estate segnata dalla tragedia

Napoli in caccia dei pirati del mare: giovane turista investita mentre praticava kayak. Autorità locali adottano azioni decise.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare