Futuro Remoto Juve Stabia: il tempo di Maselli

LEGGI ANCHE

Visite : 0

Ottavo appuntamento con la nuova rubrica sulle Vespe di Castellammare di Stabia targata ViViCentro.it dal titolo eloquente “Futuro Remoto Juve Stabia”, si analizza Sergio Maselli.

Da un punto di vista retorico “Futuro Remoto Juve Stabia” può essere considerato un elegante crocevia tra figure diverse. Vi si può leggere una contraddizione che tende le lancette del tempo nelle due direzioni: il passato, quello remoto, sempre più lontano rappresentato dalla stagione appena conclusa, e il futuro, la stagione 2023-2024 destinata prima o poi a farsi presente.

In quest’ottica la nostra rubrica vuole quindi riassumere l’apporto tecnico mostrato dai calciatori della rosa della stagione 2022-2023, per determinare e guardare con obiettività alla prossima stagione che la vedrà inserita in un girone ancora di ferro.

Futuro Remoto Juve Stabia: Premesse

Nella stagione appena conclusa la Juve Stabia punta sul giovane centrocampista centrale, classe 2001, Sergio Maselli, prelevandolo a titolo definitivo dal Lecce. Mediano brevilineo, Maselli è cresciuto nei settori giovanili di Bari e Lecce. Nella passata stagione, in prestito al Foggia, Maselli ha disputato 11 gare nel Girone C di Serie C, mentre nell’annata precedente ha giocato 6 gare in Serie B con la maglia del Lecce.  Il centrocampista ha esordito in Serie B con il Lecce e poi nella Coppa Italia maggiore ma non ha trovato modo di debuttare anche in Serie A nel corso della stagione 2018/2019 in cui mister Liverani lo convocò svariate volte senza farlo però mai entrare in campo.

Il numero otto delle vespe, durante il match contro i delfini, disputatosi al Romeo Menti, ha dimostrato di onorare la maglia. Non solo per il tiro impeccabile che regala il vantaggio agli stabiesi, ma per il coraggio di osare in mezzo al campo. La sua prima ed unica rete stagionale non ha comunque creato in lui atteggiamenti di superiorità. Anche in conferenza stampa, non si è risparmiato di ringraziare Scaccabarozzi, complice del goal. L’umiltà nei suoi piedi, oltre che nel suo atteggiamento, gli permetterà di conquistare molti punti, come calciatore e come uomo.

Ma cosa ha dimostrato Maselli in questa stagione? E, soprattutto, merita un altro anno con questi colori?

Futuro remoto Juve Stabia: I dati della stagione di Sergio Maselli

Maselli, in questo campionato, ha totalizzato 24 presenze, 1007 minuti di gioco, 3 ammonizioni e 1 espulsione diretta alla ventesima di Campionato. Maselli, in un centrocampo stabile con la figura di Berardocco da registra, ha avuto difficoltà a trovare spazio e modo di farsi notare e di acquistare la fiducia per giocare da titolare.

Il voto della stagione

Maselli 6: Ha vissuto all’ombra di Berardocco, in campo però quando chiamato in causa ha dimostrato di poter dire la sua. Probabilmente ha bisogno di giocare di più e avere continuità, dalla sua un buon bagaglio tecnico e visione di gioco.

Voglioso di apprendere ma anche di fare, il calciatore non sta venendo meno a quanto promesso ad inizio stagione.  E’ carico e motivato per questa sua nuova avventura sotto il vessillo della Juve Stabia. Nei suoi 175 cm non lascia mai di far emergere la genuinità del ragazzo che si appresta a diventare uomo e calciatore professionista. Che il suo impegno possa essere costante per un calcio di Categoria come la piazza stabiese pretende per chi gioca nella serie C. Auguri, Sergio, facci ancora sognare!


Bambina di 8 anni attaccata da due pitbull a Pompei: ferite lievi, paura in città

Una bambina è stata morsa da due pitbull a Pompei. I genitori chiedono interventi per garantire la sicurezza.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare