Formula Uno, GP Australia: le pagelle di Carlo Ametrano

LEGGI ANCHE

Formula Uno, le classiche pagelle dello scrittore stabiese Carlo Ametrano intervenuto in esclusiva al termine del GP dell’Australia vinto da Max Verstappen

Formula Uno, GP Australia: le pagelle di Carlo Ametrano

GP Australia: un altro dominio, rovinato dal finale. Dire “è successo di tutto” sarebbe troppo riduttivo. Nel GP Australia il discorso sembra esser molto chiaro: vince Max Verstappen, mentre perde la FIA. Lo spettacolo visto nei minuti finale è stato infatti indescrivibile. Oggi abbiamo ascoltato per la nostra rubrica “Un voto per la Formula Uno” lo scrittore stabiese Carlo Ametrano, autore del libro “Ayrton… per sempre nel cuore” e grande appassionato di Formula Uno. Con lo scrittore è stato fatto il punto sul Gran Premio svolto ieri a Melbourne.

Pubblichiamo l’estratto dell’intervista telefonica

Ciao Carlo, prima di iniziare con il pagellone ti chiediamo una considerazione sulla gara.

“Parliamo di una cosa vergognosa e scandalosa. Tre bandiere rosse e tanto caos. Non so dove vuole arrivare questa Formula 1. Con questa situazione si rischieranno di perdere tanti appassionati e questo non mi piace proprio”.

Primo posto per Max Verstappen, che dominio! Voto?

“Quest’anno per me ha già il mondiale in tasca. Sembra assolutamente imbattibile: ha la macchina realmente stratosferica. Ha una macchina fortissima, ma anche lui è straordinario. Voto 10 e lode”.

Seconda piazza per Lewis Hamilton, che bella Mercedes! Voto?

“Non molla un attimo. Ci crede e non vuole lasciar scappare Max. Sono molto curioso però di vedere la nuova versione della W-14 a Imola. Voto 9”.

Terzo posto per l’Aston Martin di Alonso. Che ne pensi?

“Non invecchia mai. Aston Martin inizialmente era una vera sorpresa, ma ora sarà solo una certezza. Voto 8.5”.

Quarta piazza per il compagno di squadra Astroll.  Voto?

“Sta ottenendo ottimi risultati. Non ha di certo intenzione di fermarsi, basti pensare al super recupero che ha fatto nonostante il polso che si ruppe prima del Bahrain. Voto 8”.

In quinta posizione c’è l’altra Red Bull, di rimonta, di Sergio Perez. Che ne pensi?

“Ormai deve rassegnarsi: può vincere delle gare ma non un mondiale. Lì c’è Verstappen. Comunque ha fatto una buona rimonta. Voto 7”.

Sesta piazza per la McLaren di Lando Norris. Come valuti la sua gara?

“Se gli avessimo detto che avrebbe fatto il sesto posto, avrebbe firmato. Bravo, bravo, bravo. Voto 7”.

Che mi dici della settima posizione di Hulkenberg?

“L’ho sempre detto: è un martello ed è molto forte! Voto 7”.

Che voto dai all’ottavo posto del padrone di casa Piastri?

“Sono i primi punti che fanno sempre bene alla squadra e anche a lui. Voto 7”.

Segue subito Guanyu Zhou: voto?

“Ringrazia senza dubbio la bandiera rossa, ma lui non è male. Sono punti comunque importanti. Voto 6.5”.

La nuova Alpine raccontata da Carlo Ametrano

Chiude la top ten l’Alpha Yuki Tsunoda. Come valuti la sua gara?

“Non male anche la sua gara. La zona punti è sempre importante. Voto 6.5”.

Carlo noi ti facciamo i complimenti e ti ringraziamo e diamo appuntamento a tutti i nostri ascoltatori al GP dell’Azerbaijan, tra tre settimane. Prima di chiudere, ci vuoi aggiornare sui tuoi appuntamenti?

 “L’appuntamento è confermatissimo.  Ci vediamo il 30 aprile alle Cantine Augusto Zuffa per l’Ayrton Senna Day. Ci saranno tanti ospiti, come Ruggero Melgrati, Leopoldo Canetoli, Renata Nosetto, Mike Wilson e Roda Anchidin e la più bella d’italia Lorih Caradonna. Non potete mancare. Inoltre, giovedì sera sarò in diretta su Odeon Tv insieme a Martina Renna e Filippo Gherardi che ringrazio sempre dell’invito”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Juve Stabia aggiornamento incontro Lovisa Langella: summit positivo

Juve Stabia, le ultimissime sul summit interlocutorio ma positivo tra il presidente Langella e il ds Lovisa dopo le voci di un possibile addio del ds
Pubblicita

Ti potrebbe interessare