35.9 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

domenica, Giugno 26, 2022

Finocchiaro: “Il Catania rischia di non continuare il campionato dal 28 febbraio”

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Giovanni Finocchiaro, giornalista di La Sicilia, è intervenuto nel corso della trasmissione “Il Pungiglione Stabiese”.

Le dichiarazioni di Finocchiaro sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Le parole di Sottili di oggi sono di una signorilità unica. Quelle parole vanno oltre il campo e non sono facili da trovare da parte degli addetti ai lavori. Le puntualizzazioni che sono frutto di una grande sensibilità sono da ricordare. Lui si è detto costernato – prosegue Finocchiaro – non solo per ciò che sta capitando al Catania ma anche per i dipendenti del Catania che risentono di questa brutta situazione che sta riguardando il club etneo.

Oggi ho cercato di capire se il 28 febbraio il Catania rischia di non continuare il campionato. Sta emergendo la possibilità di riaprire un bando nella speranza che qualcuno si presenti. La speranza potrebbe essere l’esercizio provvisorio. Domani il Catania – continua Finocchiaro – potrebbe avere altri 4 punti di penalizzazione ma poi ci sarebbero da pagare anche gli stipendi.

Quando una squadra affronta una stagione con stipendi pagati in ritardo, le penalizzazioni, il pre-fallimento, i giocatori resistono ma poi vanno incontro a problemi. Il gruppo è rimasto unito ma poi vai in campo e la corda si spezza. E’ un insieme di tasselli – prosegue Finocchiaro – che hanno reso la situazione al limite dell’incredibile.

Succede spesso che nei momenti di difficoltà la tifoseria si stringe alla squadra. C’è questo voler dare una mano ai giocatori in questo momento terribile. Se dai l’anima ti becchi l’applauso e il pubblico ti da l’anima. Al primo anno in Serie – continua Finocchiaro – A i tifosi del Catania sostenevano la squadra anche sul 7-0 per la Roma. In questo caso subentra una sorta di solidarietà che fa bene alla salute ma non alla società.

Il Catania è stato spesso corteggiato. Tacopina aveva firmato anche un preliminare ma l’affare non si è concluso. Col fallimento c’è un solo miliardo di debito più altri tre invece dei 54 che servivano per prelevare il Catania a costo pieno.

Il Catania scenderà in campo col 4-3-3. Rientra Cataldi a centrocampo. In attacco Russini ha fatto fatica come Piccolo. Potrebbero giocare – conclude Finocchiaro – Biondi e Russini. In difesa dubbio tra Monteagudo e Claiton. A 24 convocati un po’ di soluzioni ci sono da poter utilizzare. Credo che Moro giocherà nonostante la diffida”. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy