Femminicidio Salsomaggiore, carabiniera che ha arrestato l’omicida: “Continuava a colpirla”

LEGGI ANCHE

(Adnkronos) – "Ero libera dal servizio ed ero in strada quando ho sentito delle urla. Ho deciso di intervenire e sono entrata nel palazzo. Ho visto subito la porta di un appartamento aperta e il corpo di una donna riverso a terra". Lo racconta all'Adnkronos il Carabiniere Noemi Schiraldi, 31 anni, da quattro anni in servizio a Salsomaggiore, che questa mattina ha bloccato l'uomo indiano che ha ucciso la moglie colpendola con una mazza da cricket. "A quel punto sono entrata in casa e ho visto davanti a me un uomo che impugnava una mazza di legno. Nonostante mi abbia visto entrare ha continuato a colpire il volto della donna".  "Ho deciso di intervenire per provare a bloccarlo, mi sono qualificata e gli ho intimato di allontanarsi e di lasciare la mazza – ha aggiunto -. Lui non ha opposto resistenza e ha fatto quanto gli avevo richiesto. Poi l'ho allontanato leggermente dalla donna e abbiamo atteso i colleghi. Mi sono sincerata che i soccorsi stessero arrivando per la donna". Resta l'amaro in bocca di non averla salvata. "Mi sarei augurata che fosse finita diversamente, sono dispiaciuta ma ho fatto quello che potevo". —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Juve Stabia-Casertana, la presentazione del match

Juve Stabia-Casertana è un match importante che può dire molto sul futuro di entrambe le compagini a 10 giornate dalla fine
Pubblicita

Ti potrebbe interessare