Con il “Super green pass” si potrà entrare in ristoranti, cinema e teatri
Con il “Super green pass” si potrà entrare in ristoranti, cinema e teatri

Da domani lunedì 6 dicembre entra in vigore il “Super green pass”

Con il “Super green pass” si potrà entrare in ristoranti, cinema e teatri. Sarà necessario anche per le discoteche e le piste da sci. Quello «base» permette di lavorare e salire su bus, treni e aerei

Con il “Super green pass” si potrà entrare in ristoranti, cinema e teatri. Sarà necessario anche per le discoteche e le piste da sci. Quello «base» permette di lavorare e salire su bus, treni e aerei. Se pertanto negli ultimi 6 mesi si è vaccinati o guarito dal (dalla) Covid-19 si sarà liberi di andare al ristorante, al cinema, allo stadio. Non sarà necessario scaricare nuovamente il “Super green pass”. Il Qr code (Quick Response Code ovverosia un codice a barre a risposta rapida. Si tratta di un simbolo che restituisce, ogni qualvolta viene inquadrato dalla fotocamera di uno smartphone, dati e informazioni all’utente) resterà infatti lo stesso, anche se durerà non più 12 ma 9 mesi, e verrà aggiornata la App ‘Verifica C19’ (mostra graficamente al verificatore l’effettiva validità della Certificazione – colore verde se la Certificazione è valida oppure rosso se non lo è – nonché il nome, il cognome e la data di nascita dell’intestatario della stessa) per i controlli.

Da lunedì si ridurranno, invece, gli spazi per gli italiani non vaccinati. Anche per prendere i mezzi pubblici sarà necessario avere almeno il Green pass “base”, che si ottiene con il solo tampone.

Con il test negativo tuttavia si potrà continuare ad andare a lavoro, in palestra, pernottare in albergo e poco altro, ma non ci si potrà sedere al tavolo al bar, andare al ristorante al chiuso o a teatro. Dal 6 dicembre serve il green pass rafforzato. Il mancato rispetto delle regole comporta una multa da 400 a mille euro.

UN RIASSUNTO DELLE NUOVE REGOLE:

L’obbligo di Green pass fino al 15 gennaio 2022 viene esteso a ulteriori settori: alberghi; spogliatoi per l’attività sportiva; servizi di trasporto ferroviario regionale e interregionale; servizi di trasporto pubblico locale.

Dal 6 dicembre arriva il Green pass rafforzato: vale solo per coloro che sono o vaccinati o guariti e serve per accedere ad attività che altrimenti sarebbero oggetto di restrizioni in zona gialla ma deve essere utilizzato a partire dalla zona bianca per spettacoli, eventi sportivi, ristorazione al chiuso, feste e discoteche, eventi pubblici.

Per matrimoni, battesimi e comunioni basta il pass base mentre per feste di compleanno e di laurea servirà il quello rafforzato. In caso di passaggio in zona arancione, le restrizioni e le limitazioni non scattano, ma alle attività possono accedere i soli detentori del “Super green pass”.

All’aperto per pranzare fuori al ristorante anche in zona arancione non servirà alcun pass.

INTENSIFICATI I CONTROLLI:

Saranno rafforzati i controlli a livello locale dai Prefetti e sentiti i Comitati provinciale dell’Ordine e sicurezza. Una circolare del Viminale ha indicato le linee guida: i controlli sui mezzi pubblici dovranno essere attuati in modo tale da garantire la fluidità del servizio e da “scongiurare” possibili “assembramenti ed eventuali ricadute di ordine pubblico” e andranno potenziati anche nelle zone della movida.

In generale, la Polizia municipale e la Guardia di finanza svolgeranno le verifiche nei ristoranti e negli esercizi pubblici mentre quelle su autobus e metropolitane sono affidate in modo prioritario a Polizia di Stato e Carabinieri, supportati dai vigili urbani e dal personale delle aziende di trasporto, e saranno a campione e nelle maggior parte dei casi verranno effettuate alle stazioni e alle fermate.

LE MASCHERINE

In zona bianca la mascherina non è obbligatoria all’aperto, anche se diversi sindaci sono intervenuti con proprie ordinanze, prevedendole in tutto il centro storico o nelle zone dello shopping.

In SICILIA dal 2 dicembre fino in atto al prossimo 31 dicembre c’è l’ordinanza del Presidente della Regione che tutti i cittadini di età superiore a 12 anni devono indossare la mascherina anche in tutti i luoghi pubblici e aperti al pubblico.

La mascherina va indossata, sempre, in tutti i luoghi chiusi diversi dalla propria abitazione, compresi i mezzi di trasporto pubblico (aerei, treni, autobus) e in tutte le situazioni in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale o siano possibili assembramenti.

Diventa obbligatoria all’aperto e al chiuso in zona gialla, arancione e rossa.

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)