COVID-19, Conte proroga il lockdown fino al 3 maggio

Alla scadenza di questo nuovo termine si valuterà la fase 2

Slitta ancora una volta la fine delle restrizioni emanate dal Premier Giuseppe Conte per combattere l’emergenza causata dalla pandemia COVID-19 (Coronavirus). Il termine, inizialmente fissato per il 14 aprile, slitta al 3 maggio, data presa come riferimento per ipotizzare il passaggio alla fase 2. Un’eventualità che, però, dipenderà dall’evolversi degli eventi e dal numero di contagi.

Ecco quanto scritto dall’edizione odierna de Il Mattino:
“La fase due ipotizzata a partire dal 14 aprile slitta. Dopo le feste di Pasqua non cambierà nulla per altri 21 giorni. Come ripartirà il Paese a partire dal 4 maggio? Molto dipenderà dalla curva dell’epidemia, dall’indice R0 di contagio. Sul tavolo del governo c’è la possibilità che la ripartenza delle attività produttive e commerciali sia gestita e scaglionata a seconda dei territori. In questo caso sarebbero i prefetti a dire quale azienda riaccendere e quale no. La fase due sarà anche vincolata dai passi in avanti ottenuti nel frattempo per monitorare il virus. Dalle app allo screening di massa. Di sicuro il momento della «convivenza con il coronavirus», per citare le parole di Conte, si allontana. Il distanziamento sociale farà parte della vita di tutti: dai mezzi pubblici ai posti di lavoro, passando per i negozi”.

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Il Sorrento non sfonda a Tivoli: finisce 0 a 0 al “Galli”

Piccola boccata d’ossigeno per i rossoneri, che ritornano dalla trasferta laziale con un solo punto. Gara maschia e con pochi spunti.