Cinque giocatori miracolati con l’arrivo di Sarri

Sarri19

La Gazzetta dello Sport riferisce di Ghoulam, Jorginho, Koulibaly, Insigne e Hamsik: “Il presidente ha dato uno sguardo avanti e uno indietro, del resto il finale di stagione si annuncia incerto. Quel che è certo, invece, è che Sarri ha portato un valore aggiunto: ha migliorato il rendimento di molti singoli che con Benitez erano apparsi al di sotto delle loro potenzialità e ha aumentato pure il valore di mercato della rosa. Ghoulam rappresenta in tal senso un esempio lampante: arrivato a gennaio del 2013 dal St. Etienne per appena 5 milioni, oggi il Napoli non si priverebbe di lui per meno di 15 milioni e, soprattutto, non ha intenzione di perdere uno dei pochi esterni sinistri capaci di proporsi in continuazione (8 i suoi traversoni contro il Chievo) e di crossare con precisione (vedi l’assist per il gol di Higuain). Ghoulam ha giocato bene anche al Mondiale brasiliano ma nel Napoli è esploso solo in questa stagione anche perché ha trovato una intesa perfetta con Hamsik (30 i passaggi dello slovacco per l’algerino sabato sera) e Insigne. La catena mancina è uno dei segreti del Napoli di Sarri. Hamsik tornato mezzala è il fratello bravo di quello visto negli ultimi due anni. Non a caso la Juve lo aveva chiesto in estate per riportarlo nel suo ruolo naturale. De Laurentiis ha sempre considerato il capitano fuori mercato, adesso anche Hamsik non si immagina altrove perché felice della sua collocazione in campo che lo vede nuovamente al centro del gioco. Discorso simile per Jorginho, un altro cui Sarri ha restituito la fiducia. Il tecnico, insieme a Giuntoli, ha spinto per riscattarlo dal Verona (costo totale dell’operazione di circa 9 milioni). Oggi, nella mediana a tre, Jorginho è diventato uno dei migliori registi e vale almeno 15 milioni”.