lavori collina varano binari castellammare foto free facebook
lavori collina varano binari castellammare foto free facebook

Castellammare, De Gregorio sui lavori della Circum: “Progetto approvato da tutti gli enti interessati”

Castellammare, De Gregorio sui lavori della Circum: “Il progetto è stato approvato da tutti gli enti interessati, si parla e straparla di aprire cantieri ma poi si fa di tutto per non farli andare avanti”

 Castellammare di Stabia – Il presidente dell’Ente Autonomo Volturno, Umberto De Gregorio, ha risposto alle dichiarazioni del Movimento 5 Stelle sui lavori per il traforo della collina di Varano:

“Il progetto di cui parla il consigliere Cirillo è stato approvato in conferenza dei servizi, presente la sovrintendenza regionale ed i rappresentanti del parco archeologico Villa Arianna e tutti gli enti territorialmente competenti. Il progetto è stato approvato dal Consiglio comunale di Castellammare di Stabia da oltre un anno. Vogliamo fermare tutto? E perché? Per stare fermi altri 20 anni?”

De Gregorio ha inoltre precisato che la realizzazione di un sottopasso carrabile e di uno pedonale in via Cosenza e l’eliminazione del passaggio a livello a raso della stazione di via Nocera non sono più previsti in quanto stralciati dal progetto originario.

“Con 130 milioni si finanzia il raddoppio della linea, il consolidamento del costone, si modernizza la infrastruttura, si riqualifica la stazione di Castellammare di Stabia.
In Italia si parla e straparla di aprire cantieri ma poi si fa di tutto per non farli andare avanti. Il movimento 5 stelle forza di governo dovrebbe spingere invece per far camminare i cantieri approvati dagli enti interessati.”

“Ognuno – conclude il presidente dell’EAV – può avere la sua personale opinione, anche a me potrebbe non piacere il progetto, ma conta poco: dobbiamo rimetterci alla volontà delle istituzioni interessate. Assicurare la continuità amministrativa.
Realizzare quello che si è deciso senza rinvii infiniti che determinano problemi per le imprese, per il territorio e bloccano sviluppo e lavoro.”

Ascolta la WebRadio