Armi e proiettili in casa, arrestati in carcere due fratelli

LEGGI ANCHE

Visite : 0

I Carabinieri della Compagnia San Lorenzo di Palermo, nel quartiere “Altarello di Baida”, hanno tratto in arresto per possesso illegale di armi e ricettazione M.g. 30enne e suo fratello M.f.. 24enne, entrambi residenti a Palermo e noti alle forze dell’ordine.

Nel corso della perquisizione all’interno della loro abitazione, alla “Madonna di Tutto il Mondo”, i militari hanno rinvenuto un revolver marca “Smith & Wesson“ cal. 38, funzionante, con 6 proiettili del medesimo calibro.

L’arma, che da preliminari accertamenti è risultata rubata al legittimo proprietario, e le munizioni sono state sequestrate e saranno inviate ai Carabinieri del R.I.S. di Messina per gli accertamenti balistico-dattiloscopici e per verificare se le stesse siano state utilizzate in azioni delittuose.

I due arrestati, in attesa dell’udienza di convalida, sono stati tradotti presso la casa circondariale “Lorusso-Pagliarelli”.

Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Palermo, nel convalidare entrambi gli arresti, ha disposto per il fratello maggiore la misura cautelare della custodia in carcere.

Adduso Sebastiano

(tutte le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)


Primato della Campania nel gioco d’azzardo online: dati e sfide

La Campania emerge come leader nel gioco d'azzardo online in Italia, ma affronta sfide legate alla dipendenza e alla protezione dei giovani.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare