ab/arte (BS) Sabato 20 febbraio alle ore 18, inaugurazione con aperitivo della mostra d’arte “Amor gentil signore”, opere di Luigi Tessoni

Mostra d’arte “Amor gentil signore”. Opere di Luigi Tessoni (Parma 1929 – 1988), accostate a poesie...

LEGGI ANCHE

Mostra d’arte “Amor gentil signore”. Opere di Luigi Tessoni (Parma 1929 – 1988), accostate a poesie d’amore del Trecento di: Francesco di Vannozzo, Matteo Correggiaio, Matteo Frescobaldi, Sennuccio Del Bene, Simone Serdini.

 

Luigi Tessoni ha fatto parte della “Nuova Figurazione”, e la mostra ne presenta un passo come appartenente a questo gruppo artistico

che sul finire degli anni ’50 nasce dall’informale per recuperare il dato figurativo appiattito dall’astrazione e dalla Pop Art che di lì a poco sarebbe arrivata a dominare l’esperienza di molti artisti. In questa esposizione, infatti, ci sono le istanze del realismo alla metà del Novecento, comuni a Giacometti e Vespignani, con l’autonomia della poesia nella sensibilità di un tema – l’amore – come iconografia d’incontro tra l’artista e i versi destinati a un colloquio con il pubblico, nell’urgenza di una contemporaneità da rivalorizzare. Ecco, dunque, la “figurazione” per comunicare la prospettiva di un ordine esistenziale necessario nella libertà dell’arte, e la “poesia” che nei secoli rimane uguale a se stessa quando è maestra di vita nella lezione dell’umanesimo in cui tutto diventa speranza, mentre oggi assistiamo a una sorta di ricerca nichilista nello sconforto che travisa anche l’amore.

 

La mostra, a cura di Andrea Barretta, con Francesco Di Vannozzo, Matteo Correggiaio, Matteo Frescobaldi, Sennuccio Del Bene, Simone Serdiniun itinerario messo in scena da Riccardo Prevosti, prosegue fino al 26 marzo  2016 nei giorni e negli orari di seguito indicati.

ab/arTe

Vicolo San Nicola, 6

25122 Brescia

Tel. 030 3759 779

Orario:

giovedi, venerdi e sabato 9,30 – 12,30 e 15,30 – 19,30

Napoli – Frosinone (2-2): Le foto dei protagonisti in campo

Il Napoli non riesce a conquistare l'intera posta in palio e deve dire addio alla qualificazione Champions. Guarda le nostre foto
Pubblicita

Ti potrebbe interessare