Quantcast
Banner Gori
SSC Napoli - news

Schwoch: “Ho parlato con Oddo di Lapadula: ecco come stanno le cose”

Le sue parole

Stefan Schwoch ha rilasciato un’intervista al Corriere del Mezzogiorno: «Lapadula? C’è uno scotto da pagare quando dalla B si viene in A. Ognuno fa le sue scelte: ma quando una richiesta viene da Napoli c’è poco da pensare. Capisco che lui voglia dimostrare il suo valore e pensa che magari troverà poco spazio, ma io non ci rifletterei due volte: è difficile dire di no al Napoli. Io l’ho vissuta bene e non ho mai avuto dubbi sulla mia scelta».

Con Higuain in squadra però è difficile trovare spazio.

«Questo potrebbe essere un freno per un calciatore non più giovanissimo che ha voglia di emergere subito. Il Napoli quest’anno fa la Champions e forse ha bisogno di giocatori più pronti, ma deve prevalere il suo spirito, quello che Lapadula ha dimostrato in serie B: combattività ed esplosività, oltre che a segnare gol spettacolari».

Lapadula è pronto per una piazza come Napoli?

«Ho parlato con Massimo Oddo (l’allenatore del Pescara e anche ex giocatore del Napoli, ndr) e lui mi ha assicurato che è un giocatore mentalmente forte, che sa quello che vuole ed ha mostrato grandi capacità di sacrificio. Massimo ha giocato con grandi campioni e ha la capacità di valutare i calciatori. Mi ha assicurato che il ragazzo è pronto per una grande piazza in serie A».

Sarri avrebbe assicurato a Lapadula che troverà spazio, magari adottando un altro modulo.

«Sarri è una persona intelligente e sa che quest’anno oltre al 4-3-3 dovrà per forza di cose avere un altro schema pronto per non essere prevedibile. Quest’anno in alcune gare il Napoli lo è stato e molte squadre gli hanno preso le misure. Non credo che il tecnico cambierà modulo per inserire Lapadula: piuttosto dovrà essere quest’ultimo che dovrà convincere il tecnico di essere utile al gioco del Napoli».

Eppure molti tifosi vorrebbero tenere Gabbiadini.

«Ha sempre fatto i suoi gol quando è stato chiamato in causa. Non so perché il Napoli voglia privarsene o se è lui che vuole andare via. Sono due ruoli diversi e Lapadula mi sembra un pò più dinamico; in comune hanno il sinistro micidiale. A me piace molto Manolo ma può essere che la società abbia fatto scelte diverse».

Baricentro basso, velocità ed esplosività: si rivede nell’attaccante del Pescara?

«Effettivamente in qualche caratteristiche ci assomigliamo. Io un pò più rapido, lui più tecnico e più forte fisicamente e attacca molto la profondità. L’ho seguito comunque e penso che sarebbe un gran bel colpo per il Napoli. Ora dipende solo da lui, ma se Napoli chiama avrei già pronte le valige».

Print Friendly, PDF & Email
Tags

In merito all'autore

Avatar

Ciro Novellino

Nato a Castellammare di Stabia, il 24 aprile 1984, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania e all'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma. Diplomatosi al Liceo Classico di Castellammare di Stabia ha conseguito la Laurea in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali prima e quella Magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte poi, presso l'Università degli studi di Napoli 'Federico II'. Esercita la professione di giornalista da diversi anni con collaborazioni legate a Tuttojuvestabia, Calcio Napoletano e IlNapolionline. Prima ancora è stato redattore di alfredopedulla.com ed è attualmente giornalista di CalcioNapoli24, caporedattore di Vivicentro.it e responsabile della pagina sportiva della SSC Napoli sullo stesso giornale. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico, L'Orda Azzurra, su Vivi Radio Web. Nella redazione di Radio Marte per il programma 'Chiamate Napoli 081'.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più