Quantcast

SSC Napoli - news

Ancelotti in conferenza: “Gol preso? Meglio. Orgoglioso di primato e imbattibilità”

“Per il PSG sarà difficile a Belgrado”

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni, nella consueta conferenza stampa post gara, per parlare della gara vinta dai suoi contro la Stella Rossa che gli permette di conservare il primato e di essere padrone del proprio destino.

Ecco le sue parole:

Un po’ polli nel prendere quel gol che cambia un po’ le cose per Liverpool?
“La partita è stata ben fatta, abbiamo giocato a grande intensità quindi un calo era normale. Il gol potevamo evitarlo, ma non potevamo pensare di andare a Liverpool facendo calcoli. Paradossalmente ci viene pure comodo perché ci farà fare una partita con coraggio. Non siamo capaci di fare partite d’attesa, faremo la partita con le nostre qualità e col nostro vantaggio perché questo vantaggio ci rende orgoglioso. Siamo in testa dopo 5 partite in un girone difficile con due squadroni. Questo ci dà grande coraggio”.

Mertens è il nuovo tiratore degli angoli?
“Sì, s’è cambiato qualcosa. Abbiamo messo tutti i centrali sul primo palo ed è arrivato il gol di Hamsik”.

Albiol come sta?
Distorsione alla caviglia, non era in grado di giocare. La valuteremo, c’è tempo“.

La cosa che le è piaciuta meno?
“Sono soddisfatto, l’abbiamo interpretata bene. Il risultato era importante, poi un calo era normale per come avevamo giocato”.

Nessuno poteva immaginare di andare a Liverpool da favoriti, quanto peserà?
“Il vantaggio ci conforta, così come le prestazioni fatte. Siamo imbattuti, abbiamo fatto bene proprio col Liverpool, sappiamo come si fa e con personalità l’andremo a fare, senza fare calcoli. Questo girone si decide per tutti, anche per la Stella Rossa che può battere il PSG. Nulla è scontato, fare calcoli ci fa perdere energie. Ora pensiamo a lunedì, sarà più difficile di Liverpool”.

Di nuovo il Liverpool sul suo cammino.
“L’ambiente mi piace molto, Anfield è bello, spettacolare, siamo contenti di giocare lì, è un’esperienza unica. Alcune partite buone, altre meno (ride ricordando la finale persa, ndr), ma restano i ricordi”.

Ancora sul gol subito.
“Paradossalmente è meglio così, altrimenti andavi lì per perdere 1-0 e non è il caso. Passi il turno solo se giochi meglio, come all’andata”.

Insigne sostituito?
Solo perché era un po’ stanco, volevo mettere uno più fresco. Ha fatto bene”.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

-

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania