Quantcast

Banner Gori
SSC Napoli - approfondimenti

E allora ditelo che volete stupire!

E allora ditelo che volete stupire!

75 gol fatti in 32 giornate, con una media gol di 2,34 a partita, possesso palla medio del 70%, gioco fatto di trame fittissime e scambi veloci, schemi memorizzati e tagli fulminei, tanto da dare l’impressione di un copione ben studiato: tutto questo è il Napoli di mister Maurizio Sarri annata 2016/17, da stropicciarsi gli occhi. A scapito dei puristi, che vorrebbero un gioco concreto e cinico, i partenopei quest’anno riescono a fare spettacolo, a segnare, ancorché limitati dagli infortuni in attacco, e ad attirare su di sé gli sguardi ammirati delle grandi d’Europa. Il circo Sarri, come qualcuno l’ha già soprannominato, ha il solo difetto di aver subito qualche rete di troppo, e sappiamo che nel nostro campionato questo costa il trofeo più ambito. Peccato, perché le statistiche dicono che un Napoli così bello si era visto di rado dalle parti di Fuorigrotta; a chi ha i capelli bianchi ha ricordato la fantastica creatura di Vinicio, meteora innovatrice del calcio italiano. ‘O Lione, come lo soprannominarono, cercò di inventare la zona, ben prima di Zeman e Sacchi, accorciando la squadra in maniera maniacale, con pressing e libero reinventato in maniera totale. Il Napoli di allora non andò oltre un secondo posto, anche se con un record di gol fatti. Sarri ha deciso di essere a suo modo innovatore ed esteta, ma non perde di vista l’obiettivo che ogni partenopeo ha ben in mente: rompere il dominio assoluto in campionato della Juventus, che si avvia saldamente a collezionare il sesto scudetto di fila. D’altra parte, i pochi trofei che in questi anni non sono andati nella bacheca dei bianconeri, sono stati contesi proprio dal Napoli. E’ tempo allora di puntare al bottino grosso, prima che i cinesi di Milano rendano di nuovo il calcio meneghino il centro di tutto…

a cura di Fabiano Malacario

RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Avatar

Ciro Novellino

Nato a Castellammare di Stabia, il 24 aprile 1984, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania e all'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma. Diplomatosi al Liceo Classico di Castellammare di Stabia ha conseguito la Laurea in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali prima e quella Magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte poi, presso l'Università degli studi di Napoli 'Federico II'. Esercita la professione di giornalista da diversi anni con collaborazioni legate a Tuttojuvestabia, Calcio Napoletano e IlNapolionline. Prima ancora è stato redattore di alfredopedulla.com ed è attualmente giornalista di CalcioNapoli24, caporedattore di Vivicentro.it e responsabile della pagina sportiva della SSC Napoli sullo stesso giornale. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico, L'Orda Azzurra, su Vivi Radio Web. Nella redazione di Radio Marte per il programma 'Chiamate Napoli 081'.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più