Quantcast

Banner Gori
Juve Stabia - Podio Gialloblù
juvestabia - podio gialloblu

Il Podio Gialloblu di Benevento – Juve Stabia 1 – 0

La Juve Stabia cade per la terza volta consecutiva. I gialloblu, puniti da Marco Sau, assistono alla festa promozione del Benevento.

PODIO

Medaglia d’oro: a Salvatore Elia, che si disimpegna bene da terzino sinistro. Scelto a sorpresa per sostituire Ricci e Germoni, il ragazzo scuola Atalanta è forse l’unico a giocare senza paura ed a provare la soluzione difficile, ma necessaria ad impensierire il Benevento. Elia spinge forte senza perdersi Insigne e co. in fase di copertura; nella ripresa le sue serpentine sono le uniche azioni degne di note nella gara della Juve Stabia. Sarebbe stato interessante vederlo avanzato, magari con l’inserimento di Allievi come terzino.

Medaglia d’argento: ad Alessandro Mallamo, tutto cuore e corsa. Schierato nella sua posizione naturale, senza che gli vengano chieste cose che non gli appartengono, il 30 delle Vespe è il collante tra i reparti, che macina chilometri per aiutare la difesa e contribuire alla fase offensiva. Nella ripresa si guadagna il ghiotto calcio di punizione che Calò spreca: dopo la sua uscita la squadra perde ogni equilibrio.

Medaglia di bronzo: a Luigi Canotto, che pur non brillante almeno ci prova. Se la grinta pare ormai essere perduta in buona parte della squadra, almeno fa eccezione l’esterno ex Trapani, che tenta di creare qualche noia ai padroni di casa. Montipò nella fase iniziale di gara è costretto al grande intervento sul destro a giro di Canotto, che non demorde nemmeno successivamente, pur trovando in Letizia un avversario XXL. Strano che nel forcing finale anche lui, elemento più imprevedibile, venga richiamato in panchina.

CONTROPODIO

Medaglia d’oro: a Pasquale Fazio, che impacchetta la rete di Marco Sau. Tutto sommato buona la gara del duttile difensore, tornato al centro dopo la gara col Livorno giocata da terzino; la sua prestazione è rovinata dall’errore grossolano che consente a Sau di farsi beffe di Provedel e Tonucci. Fazio prima si fa passare l’ex punta gialloblu alle spalle e poi liscia l’intervento in spaccata; solo segnando la rete del pari, cosa che per poco non gli riesce, avrebbe rimediato alla sua ingenuità.

Medaglia d’argento: a Francesco Di Mariano, impalpabile anzi invisibile in campo. L’ex Venezia si vede solo quando viene giustamente sostituito dopo una prova incolore nella quale si contano sulle dita di una mano i palloni giocati. Insieme a Povedel è stato il colpo ad effetto del gennaio stabiese ma, ad oggi, non ha minimamente soddisfatto le tante aspettative che poggiavano su di lui. Resta il suo unico squillo stabiese, quello dagli 11 metri (inutile) contro il Pordenone.

Medaglia di bronzo: a Francesco Forte, a secco per la terza partita consecutiva. La ripresa del campionato doveva segnare la rincorsa dell’attaccante alle zone altissime della classifica cannonieri nonché la salvezza della Juve Stabia ancora con i suoi gol. Il 32 sembra invece aver risentito in modo pesante del lungo stop forzato, apparendo ancora poco esplosivo e scattante. Ha senza dubbio pochi palloni giocabili ma poco fa per rendersi servibile e pericoloso. La rete di Sau, suo predecessore tra i goleador della Juve Stabia, chiude la sua serata no.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

WhatsApp chat