juvestabia - news

Stefano Beccacece: “La Reggiana non vince da un mese e mezzo”

Beccacece

In esclusiva le dichiarazioni di Stefano Beccacece

Nel corso della trasmissione Il Pungiglione Stabiese 2.0, abbiamo ascoltato il collega Stefano Beccacece giornalista di Zona Calcio con il quale abbiamo analizzato la Reggiana prossima avversaria delle Vespe in questo secondo turno dei play off.

Ciao Stefano. Parliamo di questa Reggiana che ha cullato il sogno promozione diretta con questo primo posto occupato per alcune giornate, poi c’è stato un crollo che ha portato anche all’avvicendamento in panchina e l’arrivo di Menichini, un po’ una sorte simile a quella della Juve Stabia. In che condizioni si ritrova la Reggiana in questo momento della stagione?

Innanzitutto vorrei fare una considerazione per quanto riguarda tutto il mini torneo dei play off. Se andiamo a vedere le grandi favorite di questo torneo tra cui possiamo mettere anche la Juve Stabia, l’Alessandria, la Reggiana, lo stesso Lecce e Parma; hanno tutte avute un po’ la stessa sorte, nel senso che sono state tutte in testa (senza dimenticare che l’Alessandria ha addirittura dilapidato un campionato già vinto, con un vantaggio di ben 12 punti sulla seconda) e hanno avuto dei momenti molto negativi come lo stesso Matera che ha subito 6 sconfitte consecutive. Quindi insomma io non mi sorprenderei se ci fosse una squadra a vincere tra quelle non favorite come un Piacenza o per assurdo lo stesso Albinoleffe che ha vinto in pratica due spareggi, squadre che insomma potrebbero arrivare fino in fondo ben più cariche dal punto di vista mentale, perché non hanno grosse aspettative. Non mi sorprenderei se una di queste arrivasse fino in fondo.

Per quanto riguarda la Reggiana intanto abbiamo la notizia più importante delle ultime ore è la rottura del menisco del difensore Paolo Rozzio, ex Pisa, che dovrà stare fermo almeno per un mese e quindi sicuramente non ci sarà. Questa assenza per la Juve Stabia sarà molto importante.

Per quanto riguarda Menichini, ha quasi giocato sempre con il 4-3-1-2 alternando anche un 4-4-2 e, andando ad abbozzare una sorte di formazione, posso dire che la Reggiana sta alternando diverse volte i suoi portieri Perilli e Narducci (contro la Feralpi Salò ha giocato Perilli), potrebbero giocare gli ex Ghiringhelli e Contessa, Trevisan come centrale e forse l’altro ex Genevier in cabina di regia. Bovo come mezzala insieme a Maltese oppure a Sbaffo in attacco con Carlini e Cesarini in coppia con Guidone. In caso di 4-4-2 Carlini andrebbe a fare l’esterno a sinistra.

Reggiana forte in avanti? Se andiamo a vedere ci sono solo 8 gol di Guidone, i 9 di Cesarini e i gol segnati in Coppa Italia da parte di Marchi. In campionato e da lui che si aspettava qualcosa in più considerato forse come il bomber principe qui a Reggio. Se andiamo a vedere però ha delle caratteristiche che non sono adatte per il gioco che propina Menichini, lui che è forte di testa non riceve palloni da chi gioca sulle fasce tramite cross tagliati.  In questo momento Marchi è molto contestato, un po’ se vogliamo come lo stesso Aniello Cutolo a Castellammare perché probabilmente da lui ci aspettava ben altro.

L’umore della piazza di Reggio Emilia?

La piazza di Reggio Emilia aspetta da vent’anni il ritorno in serie B. È diventata un po’ freddina perché ha cullato per tutto il girone di andata la possibilità di andare in serie B direttamente. É passata dal quasi secondo posto a due punti dalla vetta ed è finita quinta, c’è un po’ di delusione tenendo conto che in questo momento la Reggiana non vive un grandissimo momento anche perché ha rischiato con due salvataggi, un palo e una grande parata contro la FeralpiSalò di capitolare. Questa Reggiana non vince da un mese e mezzo, sostanzialmente l’ultima affermazione risale alla trasferta di Teramo. Tra le varie sconfitte subite nell’ultimo periodo balza agli occhi quelle in casa contro il Forlì e contro il Parma al Tardini molto dolorosa, e tra le altre partite c’è quella clamorosa rimonta subita alla penultima giornata proprio contro la FeralpiSalò (dal 4-1 al 4-4 nel giro degli ultimi 10 minuti di gara). In sostanza questa Reggiana non vive un periodo felice, certo qualcuno può dire che anche la Juve Stabia ha fatto solo 0-0 contro Catania, ma con molte più occasioni, molto più incisività e ha concesso solo l’unica occasione da gol a Djordjevic del Catania. Per quanto mi riguarda sono rimasto molto impressionato dalla partita di Mastalli, un ragazzo che sta dimostrando di valere la Lega Pro e forse anche qualcosa in più. Facendo una previsione, penso che la Juve Stabia avendo a disposizione il secondo confronto in casa, sia favorita e potrebbe anche perdere a Reggio con un gol di scarto e comunque avrà la possibilità di avere l’accesso alle Final Eight guadagnando il passaggio del turno in casa, a Castellammare davanti al proprio pubblico.

Un tuo giudizio sul Presidente italo-americano Frank Piazza, in merito cosa ci vuoi dire? Si é parlato anche di un suo possibile disimpegno, c’è stata un po’ di sorpresa perché nell’ultimo periodo ha pagato gli stipendi all’ultimo secondo. Un aspetto davvero strano visto le premesse, insomma non ci si aspettava questa sua reazione e adesso si sta cercando di trattenerlo. Voci di corridoio parlano di un suo disimpegno, ma sembra che abbia ancora intenzione di continuare questa sua avventura. Sarebbe fondamentale la vittoria di questi play off con la piazza di Reggio Emilia che potrebbe ritornare quindi in serie B dopo un’assenza di 20 anni dal campionato cadetto, soprattutto quest’anno nel quale sono ritornato piazza come Venezia, Cremonese e Foggia che mancavano rispettivamente da 12 e 19 anni. La Reggiana è un’altra piazza importante, c’è fame di serie B anche da queste parti, rispetto a una Juve Stabia che vuole ritornarci ugualmente in serie B, disputata appena 3 anni fa, con un biennio importante e un primo anno quasi a ridosso delle primissime.

La Reggiana come scende in campo? Ci sono squalificati e come è stata preparata la partita in settimana?

Sicuramente mancherà Rozzio in difesa. Menichini giocherà con un 4-3-3, in difesa ci sarà Ghiringhelli, Spanò, Trevisan e Contessa. A centrocampo Genevier e Bovo, uno tra Sbaffo e Maltese, in avanti Carlini Cesarini e probabilmente Guidone.

Per quanto riguarda gli ex Juve Stabia, stiamo parlando di Contessa, Genevier e Ghirighelli, come stanno giocando a Reggio, sono ben visti oppure stanno un po’ deludendo?

Sono rimasto colpito dal nuovo acquisto Contessa, sin dalle prime partite ha fornito diversi assist, è andato anche in gol. Per quanto riguarda Genevier è un uomo d’ordine, di cui la Reggiana non può prescindere a centrocampo anche se contro la FeralpiSalò ha sbagliato un gol facile. Ghiringhelli invece l’ha dimostrato anche domenica di essere un uomo duttile, avendo iniziato come esterno di centrocampo, giocare come terzino, molto duttile in tutte le fasi del gioco.

La piazza come sta seguendo questa Reggiana, dopo il mancato primo posto c’è delusione oppure adesso si è compattata in virtù che l’obiettivo potrà essere raggiunto attraverso i play-off?:

C’è un po’ di scoramento ma è chiaro che i tifosi ci sperano e giustamente ci proveranno. La fiducia penso che non sia altissima in nessuna piazza. Con la vecchia formula dei play-off si manteneva viva la lotta con 4 squadre, si contendevano la promozione 1 su 4, adesso sale solo 1 su 28 squadre. Quindi sostanzialmente é un torneo dove non puoi pensare di andare in serie B quando non te la sei guadagnata sul campo, e come abbiamo visto anche un Padova che comunque ha finito il proprio campionato tra le prime quattro e solo per una partita sbagliata contro l’Albinoleffe, probabilmente la sua peggiore della stagione, è stata di fatto eliminata. Inoltre si va a Firenze, basta il minimo dettaglio per mandare in cenere un’intera stagione. Penso che per tutte le squadre il momento più interessante arriverà solo alla Final Eight, adesso nessuno può dire di aver passato il turno con la certezza di una promozione in serie B. Anche Lecce-Parma, che possono essere considerate tra le più forti eppure neanche questi due possono avere la sicurezza della promozione, ma bensì può vincere il play-off una qualsiasi squadra.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale