Quantcast

Barano, Di Meglio:" Con la Puteolana è una partita che vale una stagione"
Calcio - Eccellenza campana Ischia

Barano, Di Meglio:” Con la Puteolana è una partita che vale una stagione”

L’INTERVISTA- L’allenatore della squadra bianconera ci parla dell’ultima partita giocata e di come preparerà la sfida del play-out contro la Puteolana 1902

“La Puteolana sicuramente farà la sua partita e vorranno portare la salvezza a casa. Troveremo una squadra quadrata che non ci concederà niente. Dobbiamo essere bravi a sfruttare le occasioni che ci capiteranno”.

Simone Vicidomini–  Il Barano dovrà giocare il play-out in trasferta. Gli aquilotti purtroppo nell’ultima gara giocata del campionato di Eccellenza, sono riusciti a portare a casa soltanto un punto dalla trasferta di Casal Di Principe contro l’Albanova terminata sul risultato di 2-2. A condannare la squadra di mister Gianni Di Meglio è stata la vittoria della Puteolana 1902 che ha battuto il Casoria con un risultato rocambolesco per 5-4 segnando due gol soltanto nei minuti finali. La vittoria della formazione flegrea ha staccato in classifica proprio i bianconeri, garantendosi così lo spareggio fra mura amiche dello stadio “Conte” con due risultati su 3 a favore. Il Barano quindi dovrà soltanto vincere per cercare di mantenere la categoria dell’Eccellenza. Soltanto 2 punti nelle ultime tre partite per gli aquilotti, che dal sogno di raggiungere la salvezza diretta, dopo aver espugnato il campo della Virtus Ottaviano sono passati così all’incubo di doversi giocare la permanenza in Eccellenza, su un campo difficile e soprattutto con un ambiente ostico.  Il play-out per decidere chi fra Puteolana 1902 e Barano dovrà retrocedere in Promozione, si giocherà domenica 28 aprile alle ore 16:30. Alla partita contro la squadra flegrea dunque mancano 16 giorni. Per capire meglio come si preparerà la squadra a questo appuntamento, abbiamo intervistato ai nostri microfoni l’allenatore del Barano, Gianni Di Meglio. Ecco le sue parole.

 

Mister Di Meglio  nell’ultimo turno giocato che è valsa la fine del campionato siete riusciti a portare a casa soltanto un pareggio, forse meritavate qualcosa in più ?

“Sicuramente, però abbiamo fatto poco per vincere. Alla fine se non siamo riusciti a portare a casa la vittoria è soltanto colpa nostra. Non c’è la possiamo prendere con nessuno. Il rammarico più grosso sono state queste due settimane,dove ci giocavamo il tutto per tutto. Sicuramente non siamo stati all’altezza delle altre prestazioni fatte. La mia squadra non è questa. Nell’ultimo periodo, i miei ragazzi hanno espresso un buon ritmo e buon calcio. Essendo molto giovani abbiamo sofferto il fattore definitivo, quello che era più importante”.

Com’è il morale della squadra in questo momento e soprattutto all’interno della società, anche perché si dovrà giocare il play out in trasferta per mantenere la categoria..

“Il morale ora è giù. Giocarti un play-out in casa era completamente diverso. Siamo tutti rammaricati per questo, ma dobbiamo ricaricare le batterie. Abbiamo tre settimane per ricaricarci e giocarci il tutto per tutto. Il campionato ora è finito ed ora ne inizierà un altro.

Se solo qualche tempo fa avevate accarezzato il sogno di potervi salvare direttamente invece ora dovrete giocare anche il play out fuori casa. Cosa è mancato per raggiungere il traguardo?

“E’ mancata la cattiveria agonistica, per far capire agli altri che noi eravamo salvi. Solo quello ci è mancato. Purtroppo il campo ha dato il suo verdetto. Dobbiamo accettare il risultato e dovremmo andare a Pozzuoli per fare un’impresa. Sicuramente ora sulla carta sembra difficile però, nulla è impossibile. E’ sempre una squadra come noi. Se arriviamo preparati bene fisicamente, possiamo giocarcela alla grande”.

Prima dello scontro salvezza contro la Puteolana ci saranno quasi due settimane di stop. Come ha pensato di organizzare il lavoro,ha in mente qualche amichevole e soprattutto cosa servirà per mantenere alta la concentrazione ?

“Ci dovremmo allenare bene. Caricheremo un po’ la prima settimana per arrivare bene fisicamente a Pozzuoli. L’ingrediente segreto sarà, la giusta concentrazione, stare sul pezzo e non mollare mai “.

Nell’ultimo turno nonostante il pareggio arrivato a Casal Di Principe quello che vi ha condannato a disputare il play-out fuori casa, è stata la vittoria un po’ rocambolesca della Puteolana che ha vinto per 5-4 contro il Casoria. Che idea si è fatto della partita?

“Nessuna idea. Questo è il calcio. Il Casoria non aveva nulla a pretendere e quindi non ha voluto incidere sul risultato della Puteolana. Diversamente hanno fatto contro di noi Afro Napoli ed Albanova. Non condanno nessuno per questo. C’è chi da e chi toglie, ogni anno è diverso. Il calcio è come la vita ti insegna tante cose”.

Mister  è d’accordo se le dico che nelle ultime tre partite giocate dove avete raccolto 2 punti, forse quella che vi ha tagliato le gambe è stata la trasferta di San Giorgio dove siete andati per ben due volte in vantaggio e poi beffati solo nel recupero ?

“Vedendo i risultati maturati alla fine si. I due punti persi a San Giorgio cambiavano tante cose anche perché Forio e Flegrea si dovevano giocare la salvezza nell’ultimo turno. Inutile guardare indietro dobbiamo solamente guardare avanti. La partita contro la Puteolana è una gara che vale un’intera stagione”.

Manca ancora tanto al play out e come ha detto lei, bisognerà azzerare tutto e ricaricare le batterie. Che partita si aspetta dalla Puteolana e il fattore campo può incidere sulla testa dei giocatori ?

“La Puteolana sicuramente farà la sua partita e vorranno portare la salvezza a casa. Troveremo una squadra quadrata che non ci concederà niente. Dobbiamo essere bravi a sfruttare le occasioni che ci capiteranno”.

Print Friendly, PDF & Email
Tags

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania