Sport

Eccellenza, Barano:”Esordio amaro, il Procida cala il tris

Procida- Barano

ISOLA DI PROCIDA 3 – 0 BARANO

ISOLA DI PROCIDA (4-4-2): Lamarra; Piro, Micallo, Signore, Chiaro; Dodò (35’ st Roghi), Rinaldi, Cariello (25’ pt Ammendola), Bacio Terracino; Spilabotte, Fragiello (26’ st Muro). (In panchina Bardet, De Giorgi, Boria, Annunziata) All. Francesco Cibelli

BARANO (4-3-3): Palmiero (23’ st D’Errico); Sirabella, Monti, De Simone, Accurso; Sogliuzzo, Ferrari, Esposito (23’ st Mugione); Farina (38’ st Arcamone), Savio, Varone. (In panchina Migliaccio, Mazzella, Cantelli, Oratore) All. Giuseppe Monti

ARBITRO: Carlo Esposito di Napoli (Ferdinando Savino e Gaetano Vitale di Napoli)

Il derby delle isole della prima giornata del campionato di Eccellenza lo vince il Procida. Dopo un primo tempo con poche occasioni da gol e terminato sul risultato di parità, nella ripresa la squadra di casa, alza il proprio baricentro, grazie anche ai tre attaccanti: Dodò, Fragiello e Spilabotte, dove siglano i tre gol decisivi per la conquista dei primi tre punti di questo nuovo inizio di campionato. Per gli aquilotti di Billone Monti nonostante la sconfitta, non c’è da preoccuparsi anche perchè tra le due squadre in campo c’era la differenza di preparazione atletica,l’appuntamento è soltanto rimandato per i primi tre punti.

La cronaca

il Procida, travolge il Barano allo Spinetti con uno strepitoso tris messo a segno nella ripresa. Ma già il primo tempo è di marca biancorossa, con i ragazzi di Cibelli che iniziano a costruire occasioni su occasioni sin dalle prima battute. Al 6’ è Fragiello a sfiorare il gol, con un pallonetto da distanza ravvicinata che si perde di poco alto. Al 13’ Spilabotte fornisce un grande assist a Dodò, il cui tiro viene respinto da Accurso a pochi passi dal gol. Al 14’ è il giovane Piro a provarci con il sinistro, con la palla che si stampa sulla traversa. Il successivo tentativo di Dodò a pochi passi dalla porta si perde abbondantemente alto. Il Barano ci prova soltanto con un tiro dalla distanza di Esposito che viene bloccato da Lamarra. Ma è il Procida a costruire le occasioni migliori, la più importante al 35’: verticalizzazione di Ammendola per Fragiello, che supera in velocità Monti e calcia in diagonale trovando il grande intervento di Palmiero che manda la palla in corner. Al 39’ si rivede il Barano, ma anche il tiro di Sogliuzzo viene parato facilmente da Lamarra. Un minuto dopo, dall’altro lato, ci prova Bacio Terracino che calcia di poco fuori. Il primo tempo si chiude sullo 0-0, nella ripresa il Procida dilaga. Al 9’ la sblocca Spilabotte: dirompente azione palla al piede dell’attaccante biancorosso che, appena all’ingresso dell’area di rigore, fa partire un gran sinistro che piega le mani di Palmiero. La reazione del Barano è tutta in un colpo di testa di Sogliuzzo che si perde a lato. Al 23’ il raddoppio: straordinaria azione di Dodò che salta in velocità De Simone e Monti e crossa al centro per Fragiello, abile a battere Palmiero con una spettacolare semi-rovesciata. Al 31’, invece, Dodò decide di fare tutto da solo: l’esterno capoverdiano salta Monti in tunnel e De Simone in velocità e fa partire un bolide di sinistro che s’infila all’incrocio. E’ il tris del Procida, che fa partire la festa allo Spinetti.

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale