Quantcast
Banner Gori
Nicholas Crow givova scafati basket fortituto agrigento serie A2 (35)
Basket SPORT

Basket, domenica il debutto in casa della Givova Scafati

Dopo la prima sconfitta stagionale, la Givova Scafati prepara la partita del riscatto al PalaMangano contro la 2B Control Trapani

 

Con le spalle alla rocambolesca sconfitta al fotofinish di Bergamo della prima giornata del campionato di serie A2, la Givova Scafati ha già nel mirino il prossimo avversario, la 2B Control Trapani, contro la quale domenica sera, ore 18:00, farà il proprio esordio stagionale al PalaMangano. Una partita chiaramente difficile e assolutamente da non sottovalutare: Il team agli ordini di coach Daniele Parente infatti, si compone di atleti di grande spessore, a partire dai due statunitensi Corbett (guardia) e Goins (centro). Senza dimenticare chiaramente  gli italiani in organico, a partire dal centro Renzi e all’ala piccola Amici ed al playmaker Spizzichini, ex di turno. Giocatori da tenere anche loro sott’occhio sono  Bonacini (playmaker), Mollura (guardia) e Nwohuocha (centro), atleti di qualità oltre che di quantità. Una partita non facile dunque per la Givova Scafati, ma la voglia è quella di trovare subito il primo successo in campionato davanti ai propri tifosi.

A tal proposito, registriamo le parole del coach dei gialloblù Giulio Griccioli: «A Bergamo abbiamo perso giocando male, condizionati anche da un pizzico di sfortuna. E’ stata una partita insufficiente, dovevamo essere più brillanti e per questo motivo siamo molto arrabbiati con noi stessi, perché non siamo stati in grado di dimostrare quanto di buono avevamo fatto fino a domenica scorsa. Ora ci attende un avversario di una caratura diversa rispetto a Bergamo, perché Trapani ha uomini di grande talento, come Corbett, che è stato m. v. p. della prima giornata, il lungo Renzi, dominante in questa categoria, ma anche Amici, Spizzichini, Goins, Mollura, insomma una squadra completa, contro la quale dovremo mettere grande energia, dopo la delusione della gara d’esordio. Giochiamo in casa e questo per noi significa tanto, perché, come ha già detto patron Longobardi in preseason, il nostro cammino stagionale dipende molto dal PalaMangano, che io mi auguro possa essere pieno di gente»

Oltre alle parole di coach Griccioli, riportiamo anche quelle del capitano Nicholas Crow: «Brucia ancora tanto la sconfitta di Bergamo, soprattutto per la maniera in cui è arrivata. Ma il nostro valore non ci consentiva di arrivare a perdere in quel modo, per cui abbiamo molto da farci perdonare e domenica scenderemo in campo determinati a non regalare più in questo modo i due punti all’avversario. Affrontiamo un’ottima squadra come Trapani, dotata di atleti in grado di disputare partite incredibili, quindi dovremo essere superconcentrati in difesa sui loro terminali offensivi e disputare una gara di squadra, di sacrificio, in cui ognuno mette il proprio mattoncino per raggiungere la vittoria. L’indiziato numero uno, tra gli avversari, è sicuramente lo statunitense Corbett, ma sappiamo che Amici, Spizzichini ed altri possono fare grandi prestazioni, per cui dovremo essere molto attenti, perché ci attenderà una vera e propria battaglia».

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Marco Palomba

Marco Palomba

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più