Quantcast

Euro 2016 16 giugno Germania Polonia
Cronaca Sportiva SPORT

Germania-Polonia, pareggio a reti bianche per la quarta gara del gruppo C

La quarta gara del girone C si gioca allo Stade De France di Parigi, protagoniste Polonia e Germania. Le due formazioni hanno già totalizzato tre punti a testa (nel corso della prima settimana, la Germania ha battuto per 2-0 l’Ucraina e la Polonia si è imposta per 1-0 sull’Irlanda del Nord). In gioco c’è la leadership del girone, visto che al momento ci sono tre squadre a tre punti (oggi l’Ucraina ha nuovamente perso contro l’Irlanda del Nord). Lewandowski e Milik sfidano i campioni del mondo in carica e sognano di raggiungere il primo posto in classifica a punteggio pieno.

PRIMO TEMPO:

La partita inizia con un cartellino giallo per Khedira, autore di un fallo tattico volto a stroncare un’azione avversaria. Al 4’ Götze tenta un pericoloso colpo di testa che finisce di poco alto sopra la traversa. Al 6’, dopo una buona azione al limite dell’area, il pallone arriva ad Hector che spara la conclusione da fuori senza riuscire però a centrare lo specchio. Al 16’ buon pallone recuperato da Müller che serve Kroos, inseritosi in area di rigore: il tentativo in scivolata del centrocampista finisce sul fondo, alla destra della porta difesa da Fabianski. Entrambe le squadre sono piuttosto aggressive e tentano di colpire l’avversario con recuperi in fase offensiva. Al 22’ suggerimento dalla sinistra per Milik, che, chiuso da Hummels, non riesce ad impattare il pallone da posizione favorevole. Al 27’ cross dalla destra di Blaszczykowski: Hector si oppone e manda direttamente in calcio d’angolo. Al 34’ di nuovo un giallo per i tedeschi: Ozil trattiene Krychowiak che stava ripartendo e si prende l’ammonizione. La Germania ha in mano il pallino del gioco ma sotto porta è poco pericolosa. Al 42’ Lewandowski viene pescato in fuorigioco su un bel suggerimento in profondità di Milik: brava la difesa tedesca ad alzarsi al momento giusto. Al 45’ giallo per la Polonia: ammonito Maczynski per aver bloccato la ripartenza di Müller.

SECONDO TEMPO:

Dopo pochi secondi dall’inizio, Milik fallisce un’occasione monumentale per portare i suoi sull’1-0:  Grosicki crossa a pennello per l’attaccante, che riesce solo a sfiorare di testa a due passi dalla porta con il pallone che va di poco sul fondo. La Germania risponde dopo un solo minuto: al 46’ stop e destro di Götze, Fabianski riesce a parare il tentativo. Il secondo tempo è partito sicuramente con più emozioni rispetto al primo. Al 51’, straordinario intervento di Hummels, che, senza commettere fallo, sradica la palla dai piedi di Milik all’interno dell’area di rigore. Al 55’, contropiede tedesco su errore di piazzamento della Polonia che sta battendo un corner: Grosicki si prende il giallo. Tutti i quattro cartellini arrivati fino ad ora sono stati per ripartenze bloccate fallosamente. Al 57’ occasione da calcio piazzato per i biancorossi: Milik, servito da Lewandowski, cerca di sorprendere Neuer tirando una sassata direttamente in porta, palla di poco fuori dopo aver sfiorato il palo sinistro. Al 58’ Lewandowski finta la conclusione, servendo invece con la suola Milik: il sinistro finisce di poco largo. Al 59’ Ancora una buona occasione per la Polonia: Lewandowski, solo sul filo del fuorigioco, tarda qualche attimo di troppo nella conclusione, permettendo un grandissimo recupero di Boateng. Al 65’ destro da fuori area di Kroos, pallone di poco alto sopra la traversa. Cambio Germania: esce Götze, al suo posto entra Schürrle, subentrato anche nella prima gara. Al 67’ giallo per Boateng che travolge Milik a metà campo. Al 68’ arriva un’altra occasione  ghiottissima per Milik: suggerimento dalla sinistra per lui, che liscia il pallone, tutto da solo in mezzo all’area di rigore. La Germania risponde subito con Ozil che tira a giro centralmente e Fabianski vola a mettere la sfera in corner. Al 72’ esce Draxler, al suo posto entra Mario Gomez , segno evidente che Löw vuole aumentare la fisicità del suo attacco. Al 76’ primo cambio per la Polonia: esce Maczynski, al suo posto Jodlowiec. All’80’ nuovo cambio tra le fila biancorosse: Blaszczykowski passa il testimone a  Kapustka. La Polonia ora ci crede, incoraggiata dai suoi tifosi che non smettono un attimo di cantare. All’85’ Höwedes si inserisce bene sul filo del fuorigioco, ma viene chiuso da un attento Pazdan. All’87’ ultimo cambio per la Polonia: Grosickiesce lascia il posto a Peszko. Al 93’ ammonito anche il neo entrato Peszko, che stende Ozil quasi sulla bandierina. La gara si chiude dopo 3 minuti di recupero con il risultato di 0-0.

FORMAZIONI UFFICIALI:

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer, Hector, Hummels, J.Boateng, Höwedes, Khedira, Kroos, Özil, Draxler, T.Müller, Götze.CT.Loew.

POLONIA (4-4-2): Fabianski; Piszczek, Glik, Pazdan, Jedrzejczyk; Blaszczykowski, Krychowiak, Maczynski, Grosicki; Milik, Lewandowski. CT. Nawalka

                                                                                                                                                                       Claudia Demenica

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania