Quantcast
Banner Gori
Le-pagelle-di-Claudio-Savino-Inter
Calcio Cronaca Sportiva

Atalanta-Inter, le pagelle: Lautaro e Miranchuk i migliori in campo

 

Chi sono i migliori e i peggiori della sfida del Gewiss Stadium? Lautaro segna ancora; Miranchuk debutto con gol; Lukaku rientra dopo l’infortunio.

 

 

Atalanta

Sportiello 7: incolpevole sul gol di Lautaro; è fantastico, però, con una doppia super parata, prima su Vidal e poi su Barella, dopo la respinta. Interventi decisivi, dato il risultato finale.
Toloi 6: prestazioni sufficiente per il centrale dell’Atalanta. Nel primo tempo contiene bene l’attacco dell’Inter. (dal 73′ Muriel 5,5: entra al posto di un acciaccato Zapata. Sbaglia di testa il gol del possibile 2-1 a pochi minuti dalla fine.)
Romero 7 prestazione monstre dell’ex Genoa; nel primo tempo si supera in un paio di interventi su Lautaro e nel secondo tempo, all’ingresso di Lukaku, contiene con forza il belga.
Djimsiti 5: non gioca bene quanto i suoi compagni di reparto; è colpevole sul gol degli avversari, sbagliando in marcatura su Lautaro.
Hateboer 6: sempre una spina nel fianco, anche se non al top. Si rende pericoloso sopratutto nel finale con il cross poi non concretizzato da Muriel.
Pasalic 5,5: l’Atalanta a centrocampo non gira molto veloce e la prestazione del croato è molto sottotono. (dal 59′ Miranchuk 7: debutto in Champions? Gol. Debutto in Serie A? Gol. Entra e decide la partita, fissandola sul pareggio. In quel momento, alla Dea, ci voleva un guizzo come il suo.)
Freuler 6: bravo, come sempre, a imporsi come leader a centrocampo. Su di lui passa tutto il gioco di Gasperini, specie con l’assenza di De Roon.
Ruggeri 6: buona la prima in carriera da titolare del classe 2002 scuola Atalanta. Gioca con personalità e spalleggia tutti i giocatori dell’Inter.(dal 89′ Mojica SV).
Malinovski 5: anche lui sottotono nel pomeriggio bergamasco. Giusto un paio di punizioni sparate sulla barriera e poi esce poco prima dell’ora di gioco. (dal 59′ Pessina 6: dà anche lui un contributo all’assalto finale).
Gomez 6: qualche spunto dei suoi e poco più per l’argentino. E’ ben contenuto dai suoi avversari lungo tutti i 90 minuti.
Zapata 5,5: decisamente non la miglior partita della sua stagione. Corre e combatte con tutti, ma è in preciso e non sempre fa la scelta giusta. (dal 73′ Lammers 6,5: è suo l’assist per il gol di Miranchuk).
All. Gasperini 6,5: i cambi, alla fine, gli danno ragione; Lammers per Miranchuk strappano un pareggio, che tiene la sua Atalanta davanti la squadra di Conte in classifica.

Inter

Handanovic 6: incolpevole sul gol di Miranchuk; per il resto non è impegnato granché dai suoi avversari.
Skriniar 6: bene il rientro in campo, dopo essere guarito dal Covid-19. Gioca una partita attenta e diligente, senza troppe sbavature.
De Vrij 6,5: si rivede il De Vrij delle prime giornate, con una prestazione decisa e da leader della squadra.
Bastoni 5,5: nel primo tempo, probabilmente, è uno dei migliori in campo, ma nel secondo tempo è lui che non copre su Miranchuk in occasione della rete del pareggio.
Darmian 6: vince il duello con il giovane Ruggeri senza troppi problemi.(dal 83′ Hakimi SV).
Vidal 6,5: è il guerriero del centrocampo di Conte. Nel primo tempo recupera tanti palloni, mentre nel secondo ha la ghiottissima occasione per il raddoppio, ma Sportiello gli nega la gioia del gol. (dal 69′ Gagliardini 5,5: soffre la fisicità del centrocampo bergamasco.)
Brozovic 6,5: nella prima frazione soffre un poco sul palleggio, ma nella ripresa trova più spazi liberi per la sua qualità.
Barella 6,5: altra prestazione ottima del centrocampista italiano. I suoi spunti in velocità danno sempre problemi alla difesa avversaria. Sportiello gli nega la gioia del gol con una parata super.
Young 6,5: molto positiva la partita dell’ex United. Il suo assist per il gol è una perla, con l’argentino che deve solo deviarla in porta. (dall’83 Perisic SV)
Sanchez 6,5: gioca di qualità e velocità; quasi sempre supera gli avversari ed è bravo negli scambi veloci con Lautaro per creare spazi nella difesa atalantina.(dal 74′ Perisic SV)
Lautaro 7: seconda partita in gol per l’argentino, dopo quello contro il Real Madrid in Champions. Dà continuamente fastidio a Romero, poi arriva il gol e gioca il tempo per imbucare perfettamente Vidal.(dal 74′ Lukaku SV)
All. Conte 6: l’Inter s’impone nella ripresa, ma dopo il gol, subisce a difficoltà gli attacchi atalantini. Rivoluzionare sia l’attacco che il centrocampo forse ha modificato troppo la prestazione dei suoi.

A cura di Claudio Savino

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Claudio Savino

Claudio Savino

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più