Lo spettacolo Vergine Madre di Lucilla Giagnoni debutta al CTB

Lo spettacolo Vergine Madre prodotto dal CTB e TPE-Teatro Piemonte Europa, diretto e interpretato da Lucilla Giagnoni debutterà il 21 dicembre 2021.

Lo spettacolo Vergine Madre prodotto dal CTB e TPE-Teatro Piemonte Europa, diretto e interpretato da Lucilla Giagnoni debutterà il 21 dicembre 2021.

Lucilla Giagnoni, notevole conoscitrice ed eccellente interprete della Divina Commedia esalta la grandezza della parola dantesca attraverso alcuni canti dell’Inferno e del Paradiso .
Quando si sono sgretolate tutte le nostre certezze, la salute, l’educazione, il lavoro, il futuro, diffidenza e angoscia hanno preso il sopravvento e allora forse, non ci resta che pregare .
I sei Canti più famosi della Divina Commedia coincidono con le sei tappe di un pellegrinaggio nel mezzo del cammin di nostra vita.
Il viaggio ,( il Primo Canto dell’Inferno),La Donna( Francesca, il Quinto), l’Uomo, ( Ulisse, il Sedicesimo), il Padre( Ugolino, il Trentatreesimo ),la Bambina ( Piccarda, il Terzo del Paradiso), la Madre( Vergine Madre, il trentatreesimo del Paradiso).
Siamo di fronte alla Commedia Umana di Dante, e ad una strada costellata da figure “parentali”.
Le parole della Commedia hanno una valenza incantatoria e rituale.
Vengono ripetute eternamente come le preghiere .
I Canti non vengono spiegati e sebbene possano sembrare incomprensibili all’ascolto, sono proprio loro a spiegarci cosa sta succedendo .
Dalla lettura dei Canti scaturiscono delle storie .Possiamo vedere il lato oscuro dell’uomo, l’aspetto meraviglioso e terribile del padre, la santità dei bambini , la prigione della donna, la grandezza della madre che ci indica l’unica strada possibile ovvero la conciliazione degli opposti , l’armonia dei contrari .
E’ un cammino che arricchisce ,sorprende ,e conforta .
Proprio come la preghiera. Donna e’ colei che canta e racconta storie .Perché sicuramente l’anima ha una voce femminile.E’ una donna isolata dal mondo, che nel suo giardino, di notte, crea un’isola di pace .La poesia eleva in maniera sublime .
E Lucilla Giagnoni ha vissuto una vera e propria sublimazione quando la profezia della donna isolata nel giardino e’ diventata realtà e a partire dai canti di Vergine Madre ha interpretato tutta la Divina Commedia.
“ E’ stato come vivere più vite e mi sono regalata un po’ di Paradiso “.

Elena Cecoro / Redazione

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ULTIME NOTIZIE

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV