monte faito dissesto idrogeologico castellammare di stabia massimo de angelis
Sud - politica

Castellammare, De Angelis sul dissesto idrogeologico: “Subito un tavolo con Regione e Parco”

La proposta del candidato sindaco Massimo De Angelis per la valorizzazione di Monte Faito come attrazione turistica per la città di Castellammare di Stabia

Manca meno di un mese alle prossime elezioni amministrative che si svolgeranno il prossimo 10 giugno. Il candidato sindaco Massimo De Angelis, torna a parlare della valorizzazione dei patrimoni della città di Castellammare di Stabia, soffermandosi questa volta su Monte Faito

Monte Faito è un luogo della nostra anima al quale non possiamo rinunciare. Voglio istituire subito un tavolo con la Regione e L’Ente Parco per utilizzare immediatamente i fondi già disponibili (10,7 milioni di euro) al fine di intervenire sul dissesto idrogeologico che mina nei fatti il rilancio turistico della nostra montagna e rappresenta una minaccia vera per i cittadini del Centro Antico. Più volte ho ripetuto che lo sviluppo parte dal territorio che dobbiamo curare ed amare.

È necessario valorizzare il patrimonio unico dei sentieri naturalistici che non hanno nulla da invidiare al cammino degli dei che parte da Bomerano” – sottolinea De Angelis – un tesoro nascosto che può arricchire l’offerta turistica unica al mondo che appartiene alla nostra città. Inderogabile è il superamento dell’isolamento che soffoca la zona del Faito. Primo obiettivo quindi: riaprire la strada tra Quisisana e Faito.

Attraverso la funivia poi, i cui orari di servizio vanno potenziati da subito, possiamo coniugare in sette minuti il mare e la montagna e creare una rete virtuosa tra le ricchezze del nostro territorio”.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania