monte faito monti lattari castellammare di stabia sorrento eav
Sud - cronaca

Monti Lattari, siglato Protocollo d’intesa tra Ente Parco e EAV: i dettagli

Intesa sull’istallazione di infopoint in tutte stazioni della linea EAV Napoli-Sorrento e nella stazione superiore della Funivia del Faito.

L’iniziativa nasce dall’Ente Parco Regionale dei Monti Lattari, che ha siglato un Protocollo d’intesa con l’Ente Autonomo Volturno. Il Protocollo, redatto dall’ingegnere Mario D’Avino, ha lo scopo di promuovere e valorizzare il territorio compreso nella penisola sorrentina, al fine di incrementare l’utenza turistica sulle linee aziendali dell’EAV a servizio del suddetto territorio per sostenere lo sviluppo di ulteriori forme di collaborazione che le parti potranno individuare nel corso dell’attuazione del progetto. L’EAV ha dato l’autorizzazione all’Ente Parco ad installare gli infopoint nelle stazioni di Napoli-Piazza Garibaldi, Ercolano Scavi-Vesuvio, Pompei Scavi, Vico Equense, Meta, Piano di Sorrento, Sant’Agnello, Sorrento e nella stazione della Funivia del Faito, concedendo, tra l’altro, l’uso del locale commerciale ubicato all’interno della stazione di Castellammare di Stabia, da adibire ad ufficio informazioni del Parco.

«Attraverso l’installazione degli infopoint nelle stazioni EAV, l’Ente Parco contribuisce a perseguire un’efficace opera di salvaguardia, gestione e valorizzazione del patrimonio naturalistico, antropologico e culturale, attraverso il confronto con gli enti istituzionali e le associazioni del territorio. – sottolinea Tristano Dello Joio, presidente dell’Ente Parco Regionale dei Monti Lattari – Ringrazio l’amico Umberto De Gregorio, presidente dell’EAV, per aver accolto con entusiasmo un’iniziativa che consolida la sinergia con l’Ente Parco per la promozione del trasporto ferroviario e funiviario e che ci pone nella condizione di sopperire anche alle carenze amministrative di alcuni enti locali poco propensi a valorizzare la vocazione turistica del territorio. Il Parco, in tal modo, estende il proprio raggio d’azione fino a Napoli, testimonianza della volontà di dar vita ad una rete extraterritoriale in una visione sinergica con la popolazione e le istituzioni, una rete ecologica regionale e provinciale, che ci consente di tutelare il paesaggio come un bene culturale. In questo contesto, stiamo lavorando anche con Luigi Raia, direttore della nuova Agenzia Regionale del Turismo, con cui abbiamo intavolato un percorso mirato a valorizzare ulteriormente il nostro territorio su scala nazionale e internazionale».

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania