Quantcast

Polizia, uno dei fermati per la morte di Desirée, Brian Minteh, 43 anni. Fermato un quarto uomo
Attualità Centro - cronaca

Roma, delitto Desiree, arrestato a Foggia il quarto uomo

L’arresto di quello che è ritenuto essere il quarto uomo tra i responsabili del delitto Desiree è avvenuto in una baraccopoli abitata da migranti vicino a Borgo Mezzanone nel foggiano. L’uomo sarebbe un cittadino del Gambia, anche lui senza regolare permesso di soggiorno. E’ ritenuto, dalle forze dell’ordine, uno dei responsabili della morte di Desiree, la sedicenne che è stata trovata senza vita la scorsa settimana in un palazzo abbandonato nel quartiere Romano di San Lorenzo e stava probabilmente cercando di fuggire dall’Italia.

Prima di lui erano stati arrestati altri 3 immigrati irregolari accusati di omicidio volontario, violenza sessuale, e cessione di stupefacenti. I tre uomini fermati hanno tutti precedenti per spaccio. Mamadou Gara aveva ricevuto un anno fa un provvedimento di espulsione, ma si era reso irreperibile.

Gli investigatori ritengono che dagli interrogatori di Mamadou Gara, 27 anni e Brian Minth di 43, entrambi senegalesi, trovati con documenti di soggiorno irregolari, possano emergere ulteriori elementi utili alle indagini, così come è stato con altri dieci testimoni sentiti nei giorni scorsi dal procuratore aggiunto Maria Monteleone e dal Pm Stefano Pizza.

La polizia starebbe cercando altri complici perché secondo alcuni testimoni sarebbero stati sei o sette gli aguzzini della sedicenne. Le indagini quindi vanno avanti.

Collegate da archivio:

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania