Formula 1, il pagellone finale 2023 di Carlo Ametrano: dai piloti alle scuderie

Il pagellone finale di Carlo Ametrano sul finale di stagione 2023 di Formula 1, con la vittoria del titolo di Max Verstappen

LEGGI ANCHE

La stagione di Formula 1 è giunta al termine. A dominarla, dal primo giro in Bahrain fino all’ultimo ad Abu Dhabi (con una sola piccola fermata a Singapore) è stato Ma Verstappen. L’olandese si è laureato per la terza volta come campione del mondo in un’annata completamente dominata. Non sono però, guardando la classifica sia piloti che costruttori, mancate le sorprese. A raccontarcele, facendo un riassunto sull’anno 2023 di Formula 1, è il giornalista e scrittore Carlo Ametrano, intervenuto in esclusiva ai microfoni di Vivicentro.

Carlo Ametrano, il pagellone della stagione 2023: team e piloti

Carlo, partiamo dalla Red Bull: che voto dai alla loro stagione?

“Cosa c’è da dire? Senza parole, ormai, per la stagione che hanno fatto. Un missile. Voto 10”.

Parlando del team di Milton Keynes, veniamo a Verstappen: voto?

“Se ci fosse un voto più di 10 glielo darei, ma non posso. Parliamo di una vera e propria Formula Verstappen. Inutile anche poter dire o pensare a qualche altro voto. Stratosferico. Voto 10 e lode”.

Come valuti, invece, la stagione di Perez?

“Ha avuto tante difficoltà, è comunque arrivato secondo. A un certo punto della stagione ho pensato che non guidasse una Formula 1. Mai aveva fatto il secondo, quindi va comunque premiato. Credo che rischi sempre il posto ai danni di Ricciardo. Staremo a vedere. Voto 8”.

Secondo posto per la Mercedes: che ne pensi?

“Più di questo non potevano fare. Allo stesso tempo se ti chiami Mercedes e non vinci nemmeno una gara è difficile essere soddisfatti. Voto 7 di fiducia per il 2024”.

Ti è piaciuta la stagione di Hamilton?

“Ha sfoggiato tutto quello che aveva detto: è arrivato a podio e ha fatto pure una pole. Voto 7”.

E quella di Russell?

“Un po’ in meno rispetto a Hamilton, ma è stato importante perché ha portato a casa punti decisivi. Voto 6.5”.

La Ferrari

Veniamo alla Ferrari. Che voto dai alla loro stagione?

“Devono svegliarsi. Non mi sono piaciuti nemmeno quest’anno. Voto 6”.

Voto alla stagione di Leclerc.

“Non mi è piaciuto. Troppe cose strane quest’anno. Addirittura non è partito in un GP e non ha mai vinta una gara. Deve fare di più: guidi una Ferrari! Voto 6.5”.

E a quella di Sainz?

“Stesso voto del compagno di squadra. La Ferrari si deve svegliare: un mondiale manca dai tempi di Raikkonen. Voto 6.5”.

McLaren centra il quarto posto. Che voto hai dato al team di Woking?

“L’unica scuderia che ha fatto grandi miglioramenti. Voto 7”.

E a Lando Norris?

“Davvero buona stagione. Ha dimostrato di essere davvero bravo. Voto 7”.

Come giudichi la stagione di Piastri?

“Stesso discorso del compagno di squadra. Primo anno in F1 e ha fatto davvero bene. Voto 7”.

La stagione dell’Aston Martin

Aston Martin, invece?

“Erano partiti benissimo, poi sono crollati e di tanto nella seconda parte. Non so, vediamo l’anno prossimo. Voto 6”.

Se ti dico Alonso a cosa pensi?

“Ha fatto un’annata davvero importante. È arrivato quarto nel mondiale piloti e a inizio stagione ha dimostrato di essere davvero forte. Voto 7”.

Che annata ha fatto Stroll?

“Si deve svegliare. Voto 6”.

Voto alla stagione dell’Alpine?

“Hanno fatto il loro: niente di più e niente di meno. Voto 6”.

Finalmente la Ferrari! Le prime considerazioni di Carlo Ametrano

Come bisogna valutare il 2023 di Gasly?

“Ha fatto il suo, non è davvero male come pilota. Voto 6”.

Mentre quello di Ocon?

“Sempre a punti: molto bene. Voto 6”

Settimo posto per la Williams: è stata una buona stagione?

“Rispetto alle altre stagioni ha dato segni di rialzo. Chissà che non possa essere solo l’inizio. Voto 6.5”.

Un 2023 super per Albon, giusto?

“Eccezionale. È stato davvero bravo, parliamo di un gran futuro per lui. Voto 7”.

E invece Sargeant?

“Deve darsi una svegliata. Ha rinnovato, ma non mi ha convinto tantissimo. Voto 6”.

Sul fondo della classifica: i voti di Carlo Ametrano

Come valutiamo l’annata dell’AlphaTauri?

“Bella risalita. Voto 7”.

E quella di Tsunoda?

“Annata stratosferica, chiusa col botto nel finale di stagione ad Abu Dhabi. Voto 7.5”.

Ricciardo ha corso poco, ma come ti è parso?

“Peccato per l’infortunio, ma ha fatto vedere belle cose. Voto 7”.

Quale sarà la situazione in casa Alfa Romeo?

“È stata la loro ultima annata in F1. Potevano fare di più. Voto 5.5”.

Commento sulla stagione di Bottas?

“Mi aspettavo molto di più. Voto 6”.

Che mi dici di Zhou?

“Niente di che. Voto 6”.

Un’annata davvero difficoltosa anche per la Haas.

“Tante tante difficoltà. Voto 5.5”.

Discorso uguale per Hulkenberg?

“La speranza è che possano crescere nel prossimo anno. Voto 5.5”.

E per Magnussen?

“Non mi sono piaciuti. Voto 5.5”.

Carlo Ametrano, noi ti facciamo i complimenti e ti ringraziamo. Prima di chiudere, ci vuoi aggiornare sui tuoi appuntamenti?

 “Sì. Ci diamo appuntamento giovedì sera a Odeon Tv. Sono davvero orgoglioso di questo, ringrazio come sempre Filippo Gherardi e Martina Renna per l’invito. Dopo il grande Senna Day, il Minardi Day e l’Orgoglio Motoristico Romano, non ho intenzione di fermarmi. Non vado in ferie. Già vi dico: il Senna Day del 2024 sarà spettacolare, ci saranno ospiti persino dal Brasile, ma non posso dire altro. Presto saprete tutto”.

Juve Stabia-Turris, Menichini: nel secondo tempo più giusto il pari

Leonardo Menichini, allenatore della Turris, ha rilasciato alcune dichiarazioni in sala stampa al termine del match con la Juve Stabia
Pubblicita

Ti potrebbe interessare