Perturbazione verso Sud, Immacolata con Neve copiosa in Val padana

Ci attende un’altra settimana assai movimentata sul fronte meteo in quanto l’Italia sarà avvolta da una serie di vortici pronti a dispensare maltempo, freddo e persino la neve in Valpadana.

Da Lunedì via via più freddo ovunque. Una perturbazione si porta verso Sud con pioggia e neve sugli Appennini fin sotto i 900 metri. Martedì, più soleggiato, ma estese gelate notturne al Nord. Mercoledì 8 dicembre: neve copiosa su Piemonte, Lombardia, Alpi, Prealpi, possibile anche in Liguria fino a Genova. Maltempo sul Centro-Sud tirrenico. Weekend: vortice ciclonico al Sud.

Prepariamoci dunque ad una parentesi prettamente invernale che sarà ben evidente già da lunedì 6 dicembre quando le eredità del brutto tempo sopraggiunto nello scorso weekend le troveremo a carico delle regioni meridionali e di quelle del medio Adriatico. Sui queste zone sarà d’obbligo l’ombrello, ma un occhio di riguardo andrà anche ai settori appenninici specie quelli centrali dove la neve potrà cadere localmente a bassa quota e mediamente intorno ai 500/600m.
Andranno meglio invece le cose altrove dove a fare notizia sarà il freddo, o addirittura il gelo. Le correnti artiche in arrivo sul nostro Paese infatti, contribuiranno a provocare un deciso crollo dei termometri. Di notte e in prima mattina le colonnine di mercurio scenderanno anche sotto lo zero su molti tratti della Valpadana e nelle aree più interne specie tra Toscana e Umbria.

In seguito, dopo un martedì 7 con residua instabilità sulle regioni del Sud e in Sicilia, si confermano importanti novità per mercoledì 8 dicembre, festa dell’Immacolata. Secondo gli ultimi aggiornamenti una forte perturbazione collegata a un freddo ciclone in discesa dall’Atlantico darà il via ad una fase molto instabile con precipitazioni a partire dal Centro-Nord. Date le temperature molto fredde che interesseranno l’Italia, ci aspettiamo nevicate fino in pianura al Nord Ovest: possibili fiocchi di neve quindi in città come Cuneo, Torino, Milano, Bergamo e Piacenza con accumuli compresi tra 5 e 10 cm entro la fine dell’evento. Nel contempo la perturbazione si estenderà alle regioni tirreniche portando forti rovesci temporaleschi.

Infine, tra giovedì 9 e venerdì 10 si formerà un altro vortice ciclonico sul mar Tirreno che dispenserà ancora maltempo diffuso a carico soprattutto delle regioni centro-meridionali destinato a condizionare negativamente, se tutto verrà confermato, anche gran parte del weekend.

Meteo / Cristina Adriana Botis / Redazione

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Ferrari, la vettura si chiamerà SF-23

La Ferrari nella giornata di ieri ha annunciato che la nuova vettura per la stagione 2023 si chiamerà SF-23