Meteo Weekend: Irruzione Fredda dai Balcani! Conseguenze sull’Italia

Meteo Weekend-161221

Meteo Weekend 161221: l’alta pressione delle Azzorre sempre più invadente: ci attendono giornate di stabilità atmosferica, con sole prevalente, salvo l’insidia delle nebbie, localmente fitte e persistenti sulla Pianura Padana e molte nubi al Sud e su Abruzzo e Molise. Weekend: aria più fredda raggiunge il Sud, ma con scarse conseguenze. Settimana di Natale e Santo Stefano: in arrivo le perturbazioni atlantiche con neve copiosa sulle Alpi.

Nel corso dell’imminente weekend l’Italia verrà raggiunta da una moderata irruzione d’aria fredda proveniente direttamente dalle vicine terre balcaniche. Tra sabato 18 e domenica 19 dicembre ci attendiamo un incremento del freddo e anche qualche timido disturbo su alcuni angoli del Paese.

Al momento la nostra Penisola è avvolta da un possente anticiclone che sta dispensando una discreta stabilità, fatta eccezione per alcuni tratti adriatici del Centro e al Sud dove l’ingerenza di un vecchio vortice ciclonico tra la Grecia e la Turchia fa parzialmente sentire la sua influenza. Il tutto si traduce in una maggiore presenza di nubi su queste regioni mentre sul resto del Paese regnano la stabilità atmosferica, ma anche alcune nebbie sulle aree pianeggianti del Nord.

Occupiamoci ora di capire cosa accadrà nel corso del fine settimana e di quali saranno le conseguenze dell’irruzione fredda in arrivo dai Balcani.
Il weekend si aprirà subito con una minacciosa coltre nebbiosa al Nord, ovviamente a carico dei settori pianeggianti dove avremo un contesto climatico piuttosto rigido, a tratti gelido. La nebbia inoltre insisterà pure per gran parte del sabato su molti angoli della Valpadana dove la giornata sarà destinata a trascorrere all’insegna di un’atmosfera grigia, fredda e assai inquinata. Meglio andranno invece le cose sui rilievi dove il sole riuscirà a splendere in forma evidente. Buono il tempo anche sul lato tirrenico del Centro, mentre sul lato opposto Adriatico e su parte del Sud si faranno sentire i freddi venti in arrivo dai Balcani. Qui ci attendiamo anche un moderato aumento delle nubi nonostante il rischio di fenomeni risulterà piuttosto basso.
Possibile infatti solo qualche isolato piovasco specie sulla Calabria ionica più settentrionale dove potrà anche cadere qualche fiocco di neve a bassa quota.

La giornata di domenica 19 sarà abbastanza simile: fitte nebbie avvolgeranno la Valpadana e saranno pure persistenti durante il giorno, con un inevitabile e ulteriore aumento dello smog. Più sole sui monti con clima più gradevole e questo a causa delle classiche inversioni termiche. Accadrà l’opposto di quanto avviene di solito, ecco la ragione per la quale vengono chiamate “inversioni“.
Calma atmosferica e sole dominante invece su gran parte del comparto tirrenico, mentre sul resto del Centro e al Sud insisteranno i venti freddi. Saranno tuttavia sempre scarsi gli effetti sul fronte meteo, ma nel contempo avremo però un clima anche qui assai rigido e il tutto verrà esaltato dalla tesa ventilazione per effetto del Wind Chill. Con esso si intende un particolare effetto per il quale, in presenza di vento, la temperatura percepita dal nostro corpo risulta essere inferiore rispetto a quella reale. Più il vento è intenso e più la temperatura scende. Il Wind Chill infatti è un indice che si calcola prendendo il dato della temperatura e quello del vento.

Meteo / Cristina Adriana Botis / Redazione