Vuoi proteggere il tuo cane dal freddo? I nostri consigli su come fare

Prendersi cura del nostro cane significa essere attenti ad ogni sua esigenza. I nostri amici a quatto zampe pur non parlando, riescono a farsi capire.

Prendersi cura del nostro cane significa essere attenti ad ogni sua esigenza. I nostri amici a quatto zampe, del resto, pur non comunicando a parole, riescono a farsi capire facilmente, specie in caso di vera e propria necessità.

Ogni razza ha bisogni diversi rispetto alle altre, ma ciò che ne accomuna molte, però, è la sofferenza durante i cambi di stagione, specie ai picchi, ossia quando d’estate si raggiungono temperature torride e, al contrario, durante il gelo invernale.

Specie in questo caso, i cani notano molto facilmente l’abbassamento delle temperature.

Il freddo, del resto, modifica i loro equilibri interni, alterandoli in maniera profonda.

Tutto ciò si riflette anche sul metabolismo e, sebbene alcune razze riescano a adattarsi nel migliore dei modi al freddo, altri fanno fatica e hanno bisogno di più cure e attenzioni da parte dei padroni.

Tutto questo assume una vitale importanza specie nei cuccioli, nei cani molto anziani e, spesso, anche negli esemplari più giovani.

Ovviamente, ci sono degli utili modi attraverso i quali, noi, possiamo ricambiare l’amore che i nostri animali ci danno, facendo in modo che non soffrano il cambiamento di temperatura così tanto.

Nelle prossime righe, scopriremo alcuni tra i migliori consigli e i metodi più efficaci per contrastare tutte le problematiche e lo sconforto che i nostri amici a quattro zampe potrebbero riscontrare con l’arrivo del freddo pungente d’inverno.

Allestire la cuccia

La prima cosa da fare in vista dell’inverno quando il nostro animale dorme fuori casa è allestire la cuccia nel modo migliore.

Può essere molto pericoloso, infatti, per un cane, affrontare le temperature notturne all’aperto.

Per questo, occorre prendere dei provvedimenti mirati a riscaldare i suoi ambienti attraverso cuscini e coperte che evitino di fargli toccare il legno o la plastica fredda e, magari di utilizzare qualche dispositivo riscaldante.

In ogni caso, sarebbe consigliabile accogliere il nostro amico a quattro zampe in casa, per godere del tepore della dimora dato dai termosifoni e dall’isolamento dall’esterno.

Vestire adeguatamente il cane

Cane freddo Depositphotos_8297038_LCappottini e impermeabili per cani si rivelano provvidenziali per affrontare la stagione fredda, specie durante le passeggiate nell’umidità o durante il temporale.

I vestiti per cani aiutano, così come lo fanno con noi, a mantenere la temperatura corporea dell’animale stabile e a livelli accettabili per affrontare il gelo.

Essi mantengono il corpo caldo e sono importantissimi soprattutto per i cani di piccola taglia o con poco pelo.

Questi esemplari, infatti, possono soffrire il freddo più facilmente e, per questa ragione, sarà fondamentale assicurarsi che siano sempre asciutti e protetti.

Per gli esemplari più sensibili, poi, si consiglia di munirsi di stivali che proteggano dall’effetto irritante della neve.

Attenzione all’acqua

Un altro fattore importante di cui tener conto è la temperatura assunta dall’acqua posta nelle ciotole.

I liquidi, all’esterno, infatti, possono gelare, rendendo impossibile per il cane bere, disidratandolo.

Non solo, consumare acqua troppo fredda potrebbe mettere a rischio gli equilibri corporei dell’animale. Proprio per questo consigliamo di tenere sempre d’occhio ciò che l’animale ingerisce, soprattutto durante l’inverno.

Allo stesso modo, occorre prendersi cura del regime alimentare del cane.

Durante l’inverno, i nostri amici a quattro zampe hanno bisogno di più energia per far fronte al freddo.

Ovviamente, è opportuno chiedere consiglio al proprio veterinario, in modo da ricevere un parere professionale in merito alla dieta ideale per il proprio animale.

Prendersi cura dell’animale quando ha molto pelo

Quando si ha un cane con molto pelo, il miglior consiglio è quello di evitare toelettature durante l’inverno.

È risaputo, del resto, che la pelliccia è il miglior alleato degli animali nei mesi freddi.

In primavera, sarà possibile offrire al nostro amico a quattro zampe un trattamento di bellezza degno delle migliori spa, ma in inverno, il pelo assume le funzioni termoregolatrici di un vero e proprio indumento.

L’unico accorgimento richiesto consisterà nel pettinare regolarmente il pelo, in modo tale da evitare la creazione di nodi che renderebbero il suo manto folto inefficace.

Una routine di pulizia differente

È, ovviamente, necessario fare il bagno al cane come in ogni altro periodo dell’anno.

Ciò nonostante, in inverno sarà bene non farlo uscire di casa prima che si sia asciugato, in modo tale da evitare il colpo di freddo.

Un cane ancora umido o, addirittura, bagnato, infatti, non ha difese contro la penetrazione del freddo nelle ossa, rendendo molto più semplice il presentarsi di un raffreddore o, peggio, della tosse canina.

Sebbene l’animale debba essere soggetto ad una routine di pulizia, comunque, sarebbe opportuno ridurre leggermente il numero di bagni eseguiti durante il resto dei mesi.

Come prendersi cura di un cane senza pelo

I cani senza pelo sono notevolmente più vulnerabili al freddo, non potendo contare sul calore emanato da una folta pelliccia che ricopre l’animale nella sua interezza.

In questi casi, il padrone dovrà prestare particolare attenzione alle orecchie e alla coda.

Quando queste ultime si presentano fredde, secche, dure, rosse, bianche o grigie, si potrebbe essere di fronte ad un congelamento.

Per ovviare al problema, sarà necessario avvolgere gli arti interessati del cane in coperte o asciugamani, al fine di riscaldarli volta per volta.

Si tratta, comunque, di una misura esclusivamente contenitiva. Per questa ragione, sarà, poi, di vitale importanza rivolgersi al proprio veterinario.

I migliori consigli per mantenere il cane attivo

Cane freddo Depositphotos_8334732_LÈ risaputo che un cane in salute voglia giocare quasi costantemente.

Questo è un bene, specie durante i mesi freddi.

In inverno, infatti, è molto importante che l’animale non si impigrisca e, al contrario, sia anche più attivo del normale.

In questo modo, infatti, potrà combattere il freddo attraverso il calore generato dal movimento.

Ovviamente, il modo migliore per assicurarsi che il nostro amico a quattro zampe giochi in un ambiente adeguato è controllarlo accuratamente.

Specie quando si vive in zone particolarmente fredde, infatti, è fondamentale rimuovere pezzi di neve e ghiaccio che potrebbero ferire il cane, specie alle gambe.

Insomma, occorrerà effettuare una ricognizione sul campo da gioco, quando all’aperto, in modo tale da rimuovere ogni possibile ostacolo e, ovviamente, controllare il cane al termine della sessione, accertandosi che non sia ferito.

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ULTIME NOTIZIE

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV