Juve Stabia stadio Del Duca: il comune di Ascoli da il nulla osta

LEGGI ANCHE

La Juve Stabia ha ottenuto con una deliberazione del 21/05/2024 del Comune di Ascoli Piceno il nulla osta per l’utilizzo dello stadio “Cino e Lillo Del Duca” per le gare interne.

Ricordiamo che si tratta solo di un atto formale, necessario per l’iscrizione al prossimo campionato di Serie B 2024-2025 che dovrà essere formalizzata entro il prossimo 4 giugno 2024. Il tutto in attesa che si completino tutti i lavori al “Romeo Menti”, si spera entro l’inizio del prossimo campionato di Serie B che partirà il prossimo 17 agosto 2024.

Una sorta quindi di atto dovuto per l’iscrizione al prossimo campionato di B. Nel frattempo la società stabiese, nella persona del presidente Andrea Langella, proprio nel corso della nostra trasmissione “Il Pungiglione Stabiese” si è detta pronta anche ad anticipare le spese e intervenire direttamente per i lavori necessari di adeguamento del Menti alle vigenti normative proprio per accelerare il tutto e addivenire presto ad una totale soluzione del problema senza dover disputare neanche una gara allo stadio Del Duca di Ascoli.

La deliberazione del Comune di Ascoli che in data 21/05/2024 concede alla Juve Stabia il nulla osta per l’utilizzo dello stadio Del Duca.

“L’anno duemilaventiquattro addì ventuno del mese di maggio alle ore 12:15 nella Sede Municipale, convocata nei
modi e termini di legge, con l’osservanza delle prescritte formalità, si è riunita la Giunta Comunale.

Nel corso della seduta la Giunta Comunale, invitata dal Presidente a procedere all’esame dell’argomento riportato in
oggetto, approva la seguente deliberazione.

OGGETTO:
NULLA OSTA ALL’ UTILIZZO DELLO STADIO “CINO E LILLO DEL DUCA” DA PARTE DELLA SOCIETA’
S.S. JUVE STABIA SRL.
_________________________________________________________________________________________
Delibera di Giunta n. 158 del 21/05/2024
LA GIUNTA COMUNALE
VISTA la relazione istruttoria predisposta dal Dirigente del Servizio Gestione Amministrativa del Patrimonio,
con la quale, per le motivazioni ivi esposte, si propone a questo Consesso di esprimere il proprio nulla osta
all’utilizzo da parte della Società S.S. Juve Stabia srl dell’impianto sportivo Stadio “Cino e Lillo del Duca” per
l’attività agonistica 2024/2025;
VISTI i pareri espressi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. n. 267/2000 da parte:
– del Dirigente del Servizio Gestione Amministrativa del Patrimonio, in merito alla regolarità tecnica;
– del Dirigente del Settore Finanziario, in merito alla regolarità contabile;
VISTO il Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali di cui al D. Lgs. n. 267 del 18/8/2000 e
s.m.i.;

RITENUTO che, per i motivi riportati nella predetta relazione istruttoria e che vengono condivisi, deliberare
in merito;
con voti unanimi favorevoli espressi in forma palese;

DELIBERA
1) di esprimere il proprio nulla osta all’utilizzo da parte della Società S.S. Juve Stabia srl dell’impianto
sportivo Stadio “Cino e Lillo del Duca” per l’attività agonistica 2024/2025, organizzata dalla Lega Nazionale
Professionisti Serie B, ivi comprese eventuali gare di Play Off e Play Out, ai fini dell’ottenimento delle
Licenze Nazionali Figc 2024/2025 e per l’ammissione al prossimo campionato di serie B 2024/2025;
2) di dare atto che le due Società dovranno provvedere a regolamentare l’uso promiscuo dello Stadio
(apertura/chiusura, passaggi di consegna, responsabilità, costi utenze, ecc.), senza nulla pretendere
dall’Amministrazione Comunale;
3) di incaricare il Dirigente del Servizio Gestione Amministrazione del Patrimonio alla trasmissione del
presente atto alla Società S.S. Juve Stabia srl e alla Società Sportiva Ascoli Calcio 1898 FC S.p.A.;
4) di dare atto che l’Arch. Ugo Galanti, in qualità di Dirigente del Servizio Gestione Amministrazione del
Patrimonio, è individuato quale Responsabile del Procedimento del presente atto;
5) di dichiarare, con separata votazione unanime palese, ai sensi dell’art. 134, 4° comma del D. Lgs. n.
267/2000, immediatamente eseguibile la presente deliberazione.


Juve Stabia TV


L’Italia ad un passo dall’eliminazione con la Croazia acciuffa il pari all’ultimo secondo e vola agli ottavi!

Decisivo per la rete qualificazione il subentrato Zaccagni che batte Livakovic con un preciso tiro a giro sul secondo palo
Pubblicita

Ti potrebbe interessare