Juve Stabia in Serie B, le dichiarazioni dei protagonisti

LEGGI ANCHE

Juve Stabia in Serie B, parlano i protagonisti nella festa scoppiata al “Romeo Menti” al ritorno della squadra da Benevento.

Juve Stabia, grande festa al “Romeo Menti” ieri notte al rientro della squadra dopo lo 0-0 di Benevento che ha sancito la matematica promozione delle Vespe in cadetteria dopo 4 anni.

Le dichiarazioni dei protagonisti intervenuti ai nostri microfoni al “Romeo Menti” sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

Tarantino.

“E’ una gioia indescrivibile questa vittoria, un percorso incredibile. Sono due cose diverse rispetto alla promozione del 2011. All’epoca ero un calciatore, ora faccio parte dello staff tecnico. Ora c’è la Supercoppa e faremo il meglio possibile perchè il mister ci tiene a fare bene e anche i ragazzi. E’ una gioia immensa, credo che sono anche l’unico da giocatore e allenatore a vincere un campionato nella Juve Stabia. Lo dedico a tutti i tifosi di Castellammare e a mia mamma che ho perso ad agosto scorso. Sembra che le cose siano scritte dal destino”. 

Bachini.

“Se mi dicevate a luglio che avremmo vinto il campionato, avrei detto siete pazzi. E’ la gioia più grande della mia vita. Il merito è del mister. Eravamo tanti buoni giocatori che in carriera avevano fatto poco. Il mister ha tirato fuori il meglio da noi tutti e ha creato un capolavoro. C’era Demba che da due settimane mi diceva di voler fare il record di clean-sheet ma non sono importanti i record, è importante vincere il campionato come abbiamo fatto. L’altra volta ci rimasi male perchè andai via prima che Caserta vincesse il campionato. Ora c’è solo il presente che è più grande di tutto. Nelle prossime tre è giusto che giochino i ragazzi che hanno giocato meno”. 

Lovisa.

“Giusto goderci il momento ed è giusto godere tutti insieme. La Supercoppa la giocheremo al meglio ma ora godiamoci solo la festa. Nel calcio bisogna sempre dimostrare di giorno in giorno. Stasera esultiamo e festeggiamo e poi il resto viene di conseguenza. Fa piacere anche per i miei genitori ed è dedicata anche a loro la vittoria”. 

Novellino, responsabile della comunicazione della Juve Stabia.

“Mi sto divertendo tantissimo e sono strafelice. Noi che siamo stabiesi questo ce lo godiamo per intero. Il primo a cadere appena sono entrato in campo sono stato io ma voglio scivolare sempre a questo punto”. 

Piscopo.

“E’ stato bellissimo perchè ce lo siamo meritati. E’ la cosa più bella che ci poteva capitare. Siamo partiti che nessuno se lo aspettava, poi sono arrivati altri ragazzi ed è bellissimo festeggiare qui a Castellammare con un pubblico stupendo”. 

Candellone.

“Godiamoci il momento perchè capita raramente. Castellammare è bella e calorosa e lo sta dimostrando”. 

Thiam.

“Questa è la cosa più bella che avevamo scritto anche nel nostro spogliatoio nel girone di ritorno. Penso sempre di giocare per la squadra. Un portiere può anche sbagliare, a volte ho sbagliato anche, fa parte del calcio sbagliare ma la cosa più importante è stare sempre concentrato. Il portiere deve anche poter sbagliare. Castellammare è una piazza pazzesca, speriamo anche il prossimo anno di restare in B e giocare anche per i playoff”. 

La moglie di Pagliuca.

“Il mister è un tesoro, è tenace, caparbio e quando vuole ottenere una cosa ci mette tutto sé stesso. E’ un bel ruolo nel bene e nel male quello della moglie”. 

Pagliuca, allenatore Juve Stabia.

“Sono felice per tutto quello che si è creato giorno dopo giorno con il lavoro. La Curva lo merita, i nostri tifosi lo meritano e tutti lo meritano. Abbiamo vissuto tutto con serenità ed equilibrio perché sapevamo la nostra forza e i nostri obiettivi perchè non avevamo l’ossessione di dover vincere. Mi dispiace non aver fatto la conferenza ieri”. 

Polcino, amministratore unico Juve Stabia.

“Sono tante le cose più belle. Aver donato a questo pubblico e alla città di nuovo la Serie B. Un anno di sacrifici e abbiamo trasformato la società in una famiglia dove tutti hanno remato verso Itaca. In questi due anni e mezzo si sono fatti tanti sacrifici ma ora vengono coronati da un qualcosa di straordinario. Aver conquistato la vittoria del campionato è il massimo. Siamo partiti non con questo obiettivo poi man mano si è concretizzata una opportunità. Con la massima umiltà siamo arrivati al massimo”. 

La mamma di mister Pagliuca.

“Sono emozionata e contenta per lui e per questa gente stupenda”.

Il papà di mister Pagliuca.

“L’ho sempre seguito nel suo percorso e avrò bruciato almeno 5-6 auto per seguirlo dall’inizio della sua carriera”.

De Lillo, vicepresidente Juve Stabia.

“E’ stata un’annata meravigliosa. Al primo anno con la Reggina l’abbiamo portata in Serie B. Stessa cosa con la Juve Stabia. Il nostro allenatore è stato il valore aggiunto. E’ stata un’annata meravigliosa e forse irripetibile. Faremo di tutto per fare una Serie B vera perchè la piazza lo merita”. 

Andrea Langella, presidente Juve Stabia.

“E’ una gioia infinita, meritatamente abbiamo raggiunto l’obiettivo, si vedeva l’isola di Itaca da lontano ci siamo ricompattati e abbiamo raggiunto l’obiettivo. Abbiamo lavorato di gruppo. Siamo stati insieme dall’inizio fino alla fine, abbiamo fatto bene le scelte e queste scelte ci hanno ripagato. Inizia il secondo tempo del nostro progetto che sarà ancora più bello.

Oggi abbiamo un’esperienza diversa, abbiamo allontanato la superficialità. Ogni decisione si fa con calma e con grande riflessione. Oggi possiamo guardare al futuro con grande maturità. Godiamoci questa serata e poi riprenderemo il lavoro con calma perchè i ragazzi hanno diritto a stare un pò sereni. Con grande impegno ci giocheremo anche la Supercoppa”. 

Elefante, direttore generale Juve Stabia.

“Grande soddisfazione, lo meritavano la società, la piazza. Complimenti anche ai giornalisti perchè ci avete sempre supportato. Quando la squadra vince e fa gol, alla fine i risultati ci danno ragione sin da settembre. Vittoria fantastica con tre giornate di anticipo e 11 punti di vantaggio. Per lo stadio vedremo la gestione anche con gli organi competenti. Godiamoci il momento e poi penseremo anche a questi problemi da risolvere. Con tutti ho avuto un rapporto splendido. Mi sono legato a questa città e a tutti i tifosi”. 


Juve Stabia TV


Juve Stabia mercato: oggi incontro tra Lovisa e la società stabiese

Juve Stabia, oggi importante incontro tra il ds Lovisa e la società stabiese per definire gli obiettivi di mercato e il budget da investire
Pubblicita

Ti potrebbe interessare