Futuro Remoto Juve Stabia: il tempo di Bentivegna

Ultimo appuntamento con la rubrica “Futuro Remoto Juve Stabia” in cui analizziamo le prestazioni di Accursio Bentivegna

LEGGI ANCHE

Ultimo appuntamento con la nuova rubrica sulle Vespe di Castellammare di Stabia targata ViViCentro.it dal titolo eloquente “Futuro Remoto Juve Stabia” in cui analizziamo l’ultimo calciatore che ha disputato in gialloblè tutta la stagione scorsa e che è legato alle Vespe fino a giugno 2024, Accursio Bentivegna.

Ricercando in “Futuro Remoto Juve Stabia” la visione calcistica della stagione appena trascorsa dei giocatori delle vespe, ci si vuole affacciare nel prossimo futuro e cioè la stagione 2023-2024.

In quest’ottica la nostra rubrica vuole quindi riassumere l’apporto tecnico mostrato dai calciatori della rosa della stagione 2022-2023, per determinare e guardare con obiettività alla prossima stagione che la vedrà inserita in un girone ancora di ferro.

Futuro Remoto Juve Stabia: Premesse

Bentivegna, ala sinistra di piede destro, ha esordito a Palermo a diciotto anni in Serie A. Uno dei prodotti più interessanti del vivaio rosanero. A febbraio dello stesso anno vinse il titolo di capocannoniere del Torneo di Viareggio con 5 goal. Attaccante esterno, che si adatta ad ogni modulo tattico, le sue origini calcistiche derivano da lontano per età e per luogo. A Sciacca ha frequentato la Kronio, una delle migliori scuole di calcio, dove suo padre Vincenzo, lo iscrisse nel 2006.  Il numero 10 delle vespe ha un curriculum di tutto rispetto alle spalle pur essendo ancora giovanissimo Vanta anche qualche presenza in Serie tra le fila del Palermo di Beppe Iachini. Nel 2014 debutta in Serie A con il Palermo contro la Sampdoria il 31 agosto 2014, partita finita 1-1, subentrando a Franco Vázquez. Nel febbraio 2015 si laurea capocannoniere del Torneo di Viareggio insieme a Federico Bonazzoli.

Dopo il torneo entra in pianta stabile in prima squadra. Chiude la stagione totalizzando 3 presenze in prima squadra, più 11 goal in 19 partite nel Campionato Primavera. Il 31 agosto 2015 si trasferisce a Como in prestito. Nel gennaio 2016 ritorna a Palermo con cui termina il campionato con una sola presenza in serie A. L’anno successivo è di nuovo nelle file dei rosanero fino a gennaio totalizzando tre presenze in campo. Nel gennaio del 2017 passa in prestito all’Ascoli, scendendo di categoria in serie B. Nell’estate 2017 va alla Carrarese in prestito annuale, per poi acquistarlo a titolo definitivo dalla compagine palermitana, con 64 presenze e 7 reti siglate.

Futuro remoto Juve Stabia: la carriera in gialloblù di Accursio Bentivegna

Bentivegna è un attaccante da cui il pubblico stabiese si aspettava movimento ed ingegno, per quella sottile fantasia che lo ha contraddistinto anche la scorsa stagione. Il modulo tattico da lui preferito è proprio il  3-4-3, in quanto  il suo ruolo è quello di esterno offensivo esprimendo al meglio le sue caratteristiche tecniche. Nella sua carriera, fino alla scorsa stagione, ha totalizzato 158 presenze, 18 goal di cui 9 nella stagione 2021-2022 proprio con la stessa Juve Stabia.  I tifosi della Curva Sud lo hanno sempre sostenuto facendogli sentire il loro calore e la loro passione sia nei momenti più belli che in quelli un pò più complicati.  

Caratteristiche

La sua attitudine è quella di saltare l’uomo e attaccare la profondità mentre il suo ruolo naturale è quello di esterno sinistro. Non è un giocatore che segna tanto ma ama confezionare assist. Ovviamente deve perfezionarsi in fase realizzativa perché i gol, soprattutto per gli attaccanti, sono importanti anche a livello mentale.

Ma cosa ha dimostrato Bentivegna in questa stagione? E, soprattutto, merita un altro anno con questi colori?

Futuro remoto Juve Stabia: I dati della stagione di Accursio Bentivegna

Bentivegna, in questa stagione, ha totalizzato 24 presenze, 1 rete, 2 assist, 1 ammonizione e 1110 minuti di gioco. Numeri che, ci si augura, possano crescere nell’immediato futuro.

Il voto della stagione

Bentivegna 6: Una sufficienza dettata più dalla grande voglia e agonismo che ha messo in campo che altro, su di lui c’erano altre aspettative. Un pò di colpi rimasti in canna.

Anche il  numero 10 delle vespe ha avuto poche occasioni per dimostrare le sue capacità calcistiche, quasi tutte sotto la guida tecnica di Mister Novellino.

Dopo tre anni alla Juve Stabia e con una sola stagione alquanto positiva (la stagione 2021-2022), non ce la sentiamo di aspettare ancora Bentivegna.

La decisione di confermarlo o meno spetta sempre alla società, ci mancherebbe altro, ma se mai ci venisse chiesto il nostro parere noi saremo categorici: “ringraziamo per l’impegno e auguriamo a Bentivegna di mostrare le sue qualità in un’altra squadra, ma dal prossimo anno preferiamo che le nostre strade si dividano!”

Juve Stabia TV


Napoli, ennesimo stop: col Frosinone finisce 2-2

Il Napoli si ferma ancora in casa: nel lunch match contro il Frosinone, al Maradona finisce 2-2-Non bastano le reti di Politano e Osimhen
Pubblicita

Ti potrebbe interessare