28.3 C
Castellammare di Stabia

EDITORIALE Juve Stabia – Cerignola: Il sogno continua, le Vespe vanno ai play off

LEGGI ANCHE

EDITORIALE: Finisce con un pareggio Juve Stabia – Cerignola, ma per una serie fortunata di risultati, le Vespe si qualificano ai playoff.

Ironia della sorte l’avversario del primo turno sarà proprio il Cerignola.

Assoluti protagonisti di una partita dal gusto di un semplice pareggio ma con un retrogusto da playoff le Vespe mettono in campo tanto ardore da smentire la sensazione, nata nella mente, di appagamento dopo la conquista della salvezza matematica.

Tutti, nessuno escluso, hanno dimostrato tecnica, tattica e quella voglia di non mollare richiesta dalla piazza sin dall’inizio della stagione.

Calciatori come Gerbo, Dell’Orfanello, Altobelli e Scaccabarozzi hanno fatto la differenza per proseguire il sogno dei playoff, tanto desiderati da Mister Novellino, ed oggi voluti anche dalla squadra.

Perché come dichiarato dallo stesso tecnico stabiese, sognare non è proibito, non fa male, è gratuito ed allunga la vita e a volte un Campionato.

E i vincitori sono proprio dei sognatori che non si sono arresi.

La piazza di Castellammare ha conquistato i playoff.

E poco importa se a finitura di stagione, non è mai troppo tardi.

Il racconto in breve di Juve Stabia – Audace Cerignola

Finisce con un pareggio Juve Stabia-Cerignola, ma per una serie fortunata di risultati, le vespe si aggiudicano la qualifica ai playoff. Gareggeranno domenica proprio contro il Cerignola.

Il racconto in breve della gara

Un primo tempo di assoluto valore con due strepitosi goal, Silipo e Caldore gli autori.

Sul finale della prima frazione anche il Cerignola realizza la rete che accorcia le distanze.

Nel secondo tempo le vespe appaiono meno grintose. Probabilmente la stanchezza di una lotta senza tregua è prevalsa.

Il tecnico stabiese usufruisce di tutti i cambi a sua disposizione per apportare vento di freschezza.

Il Cerignola prende il possesso del centrocampo e la Juve Stabia, in qualche ripartenza, spreca anche occasioni importanti.

Nel corso del match fioccano provvedimenti disciplinari: non poche saranno le ammonizioni e due saranno le espulsioni: Ciro Ferrara per lo staff tecnico gialloblù e Mister Pazienza per i pugliesi.

Al 43’ il Cerignola realizza la rete del pareggio dopo una carambola in area.

A fine partita tutto il pubblico è con il fiato sospeso prima di liberare la propria gioia: con una serie di risultati favorevoli alle Vespe, nonostante il pareggio, la qualificazione ai playoff è cosa fatta!

La piazza esplode, insieme ai calciatori. Forse Mister Novellino aveva ragione: la Juve Stabia, con una direzione tattica più acuta, avrebbe potuto raggiungere grandi obiettivi!

EDITORIALE Juve Stabia – Cerignola: Una prestazione che la piazza desiderava

Una Juve Stabia che fa emergere quel senso di appartenenza al gruppo:

Caldore che aiuta Vimercati; Gerbo che stringe i denti e fornisce ottimi assist ai compagni.; Dell’Orfanello che non fa imprecare per la mancanza di Mignanelli, anzi è protagonista assoluto di un gioco tattico e ben organizzato, suo l’assist per il goal di Silipo; Barosi che padroneggia la scena esibendosi in parate di valore e qualità.

Insomma è tutto il gruppo a conquistare questa classificazione ai playoff, seppure con un pareggio.

Nel gruppo emerge il valore della condivisione come aiuto a sentirsi meno isolati, più compresi e più propensi a valorizzare le proprie potenzialità che, a volte, sono riflesse negli altri.

Inizialmente può essere difficile far sì che l’ingranaggio comune sia captato da tutti. Ma la condivisione dei sacrifici dei singoli, talvolta anche degli insuccessi, sono il fulcro centrale del gruppo.

La Juve Stabia, seppure nel finale della regular season, è riuscita a dire la sua, comprendendo  e condividendo le emozioni, la sofferenza, il disagio che ha provato anche la piazza.

Come dichiarato da Scaccabarozzi, le vespe si sono aiutate sia a livello pratico che emotivo, affrontando insieme momenti difficili, condividendo gioia e dolore.

Grazie a Mister Novellino, colui che ha creduto più di tutti nei playoff, la Juve Stabia si è qualificata a questa nuova sfida.

D’altronde, come dichiarato da Inzaghi:”  Il mestiere di allenatore è più difficile di quello del calciatore: da giocatore pensi a te stesso, da tecnico devi prenderti cura degli altri.

E le cure di Mister Novellino sono state propedeutiche a questa qualificazione!

E come le note di Battiato recitano:

” Ti proteggerò dalle paure delle ipocondrie

Dai turbamenti che da oggi incontrerai per la tua via

Dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo

Dai fallimenti che per tua natura normalmente attirerai

Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d’umore

Dalle ossessioni delle tue manie

Supererò le correnti gravitazionali

Lo spazio e la luce per non farti invecchiare”

Grazie Mister, seppure invecchieremo, ricorderemo il tempo in più fatto di sogni e speranze gialloblù!


Juve Stabia TV


Tavolartegusto.it: la colazione salata conquista sempre più italiani

Cresce l’interesse per la “colazione salata” e la “colazione americana” nella patria del cornetto e del cappuccino
Pubblicita

Ti potrebbe interessare