Catanzaro-Juve Stabia, Rileggi LIVE 2-0 (40° Tentardini, 10° s.t. Iemmello)

Catanzaro-Juve Stabia sembrerebbe una gara chiusa dal pronostico a favore dei calabresi ma si sa che spesso il calcio è imprevedibile e le Vespe cercano l’impresa che permetterebbe di riprendere fiducia e slancio dopo la brutta sconfitta col Taranto e il mezzo passo falso interno contro il Foggia.

I numeri del Catanzaro sono da brividi: 29 gol fatti e solo 4 subiti che ne fanno sia il primo attacco del torneo che la migliore difesa. Una media di oltre 3 gol a gara che ha pochi eguali in Europa in tutte le serie professionistiche. Basti pensare che il secondo attacco del torneo è quello del Pescara con ben 12 gol realizzati in meno rispetto alle aquile giallorosse.

Mister Vivarini con il consueto 3-5-2 cercherà di scardinare anche la difesa stabiese che ultimamente mostra qualche segno di debolezza ben nascosto nelle prime giornate di campionato. In attacco potrebbero rientrare Biasci e Iemmello dopo che a Monopoli hanno giocato Curcio e Cianci.

La Juve Stabia dal canto suo sconta l’importante assenza di Mignanelli sulla fascia sinistra, oltre a Cinaglia ed Esposito. Curiosità per capire la scelta del modulo tattico che mister Colucci adotterà a Catanzaro: il 3-5-2 visto per la prima volta contro il Foggia o il 4-3-3 che aveva caratterizzato le precedenti gare.

Colucci alla vigilia non ha nascosto le insidie della gara augurandosi che i suoi riescano a vincere quanti più possibili duelli individuali in mezzo al campo perché da ciò potrebbe dipendere il risultato finale del match.

La gara sarà diretta dal sig. Andrea CALZAVARA della sezione di Varese che è al suo terzo campionato in Serie C. Andrea Calzavara, sarà coadiuvato da: Alessandro PARISI della sezione di Bari, assistente numero uno; Alessandro Antonio BOGGIANI della sezione di Monza, assistente numero due; Enrico GIGLIOTTI della sezione di Cosenza, quarto ufficiale.

FORMAZIONI UFFICIALI CATANZARO-JUVE STABIA.

CATANZARO (3-5-2): Fulignati; Martinelli, Brighenti, Scognamillo; Vandeputte, Sounas (Cinelli dal 34° s.t.), Ghion (Pontisso dal 15° s.t.), Verna, Tentardini (Katseris dal 25° s.t.); Biasci (Cianci dal 25° s.t.), Iemmello (Curcio dal 34° s.t.).

A disposizione: Sala, Chilà, Bombagi, Fazio, Gatti, Mulè.

Allenatore: sig. Vincenzo Vivarini.

JUVE STABIA (3-5-2): Russo; Maggioni, Tonucci, Caldore; Scaccabarozzi, Ricci (Guarracino dal 38° s.t.), Berardocco (Maselli dal 1° s.t.), Altobelli (Carbone dal 26° s.t.), Dell’Orfanello (Peluso dal 1° s.t.); Santos, Della Pietra (Pandolfi dal 1° s.t.).

A disposizione: Barosi, Maresca, Gerbo, Zigoni, Bentivegna, Silipo, Picardi, D’Agostino, Vimercati.

Allenatore: sig. Leonardo Colucci.

Angoli 7-1

Spettatori 7.000 circa

Prima dell’inizio del match osservato un minuto di raccoglimento per le tre vittime dell’incendio divampato stanotte al quinto piano di un palazzo al centro di Catanzaro. Le due squadre hanno giocato con il lutto al braccio e le due tifoserie hanno osservato silenzio durante il match in segno di lutto e di rispetto verso le vittime. 

Ammoniti: 14° Dell’Orfanello (J), 19° Tentardini (C), 35° Russo (J), 5° s.t. Martinelli (C), 5° Peluso (J), 12° s.t. Caldore, 30° s.t. Maselli (J), 44° s.t. Pandolfi (J).

Espulsi: Caldore (J) al 18° s.t.

PRIMO TEMPO CATANZARO-JUVE STABIA.

3° Sul primo calcio d’angolo per il Catanzaro palla da Vandeputte per Iemmello che di destro fa la barba alla traversa. Catanzaro subito pericolosissimo.

5° Juve Stabia in campo ancora col 3-5-2 e nel primo tempo con un vento teso contro che condiziona moltissimo le giocate delle Vespe.

14° Ammonito Dell’Orfanello per fallo su Sounas a centrocampo.

19° Ammonito Tentardini per fallo in attacco per il Catanzaro.

22° Bel tiro di Biasci dal limite dell’area che termina di poco alto sulla traversa. Catanzaro vicino al gol del vantaggio.

34° Sugli sviluppi di un’azione di angolo, si accentra Vandeputte e va al tiro ma para a terra non senza difficoltà Danilo Russo oggi preferito a Barosi.

35° Ammonito Russo per perdita di tempo.

40° Vantaggio del Catanzaro. Azione sulla sinistra e tiro in diagonale di sinistro di Tentardini che non da scampo a Russo per l’1-0 del Catanzaro.

45°+3 Finisce il primo tempo con il vantaggio meritato del Catanzaro per effetto del gol siglato al 40° da Tentardini con un diagonale di sinistro all’ingresso del vertice dell’area di rigore di sinistra. Juve Stabia mai pervenuta e inconsistente sul fronte offensivo che si è limitata nel primo tempo a contenere gli attacchi delle aquile giallorosse.

SECONDO TEMPO CATANZARO-JUVE STABIA.

5° Ammoniti Martinelli e Peluso per reciproche scorrettezze. Colpo di testa di Martinelli su azione di angolo e palla di poco fuori.

9° Rigore per il Catanzaro. Nettamente fuori area il fallo subito dall’attaccante del Catanzaro Biasci. Nell’occasione viene ammonito Caldore.

10° Raddoppio per il Catanzaro su rigore trasformato da Iemmello su un fallo nettamente fuori area ma il direttore di gara fischia un rigore assolutamente inesistente per fallo su Biasci fuori area. 

12° Santos in scivolata per poco non arriva su un passaggio filtrante proveniente dalla fascia sinistra.

18° Espulso Caldore per la Juve Stabia per doppia ammonizione.

30° Ammonito Maselli per la Juve Stabia.

33° Gran tiro di Martinelli dal limite dell’area di destro e palla di poco alta sulla traversa.

44° Ammonito Pandolfi per proteste.

48° Tiro di Vandeputte e gran parata di Russo.

45°+4 Finisce con un secco 2-0 la sfida del “Ceravolo” tra Catanzaro e Juve Stabia. Una Juve Stabia ancora una volta abulica soprattutto nel reparto offensivo con nessun tiro in porta nell’arco dei 90 minuti. Forse il secondo gol per il Catanzaro nasce da un errore arbitrale perché il fallo su Biasci era fuori area. Ma le aquile giallorosse hanno nettamente meritato la vittoria creando tante occasioni da gol.

 

 

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Commenta

1 commento

  1. Chiedo, che squadra sarà mai questa Juve Stabia. Impalpabile, senza gioco e molle in tutto, con un allenatore che mi è difficile definire. Quest’anno la vedo veramente dura, a differenza dei proclami di questa estate.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Mondiale calcio 2022; analisi Croazia-Belgio

Mondiale calcio 2022 pareggio deludente che fa sorridere la Croazia e che condanna il Belgio ad una bruttissima eliminazione

Giappone-Spagna, Mondiali di Calcio 2022

Giappone-Spagna si preparano a scendere in campo alle ore 20.00 Giappone-Spagna, Mondiali di Calcio 2022 Entrambe le squadre hanno un piede agli ottavi ma è ancora...