31.2 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

giovedì, Giugno 30, 2022

Premio Corepla per Comuni Ricicloni 2021 al comune di Casola di Napoli

Da leggere

L’essere rispettosi dell’ambiente è cosa intelligente e conviene a tutti: a noi e all’ambiente! E per questo Legambiente premia i Comuni Ricicloni

Nel 2020 la Regione Campania conferma il valore di raccolta pro capite dell’anno precedente con 24,3 chili per abitante all’anno di imballaggi in plastica raccolti.

Il Comune di Casola di Napoli, con circa 3.700 abitanti, si distingue tra i comuni virtuosi per l’elevata qualità della raccolta rispetto alla media regionale (con un tasso di impurità inferiore del 30% rispetto alla media regionale) e il miglioramento che la stessa ha avuto rispetto all’anno precedente.

Questo buon comportarsi gli è valso un nuovo riconoscimento di Legambiente che l’ha premiato con il Premio Corepla ed è il Sindaco di Casola di Napoli, Costantino, in persona a darne notizia con un suo comunicato e Video che vi alleghiamo dopo il comunicato:

Anche quest’anno #Legambiente  ha premiato il nostro Comune in seno alla manifestazione annuale  COMUNI RICICLANDO 2021, con un riconoscimento che ci rende sempre più orgogliosi del senso civico di tutti voi #cittadini.

Il nostro #comune si è distinto, quest’anno, per aver raccolto e riciclato soddisfacenti materiali e #rifiuti #plastici, che ci ha consentito di ricevere un premio da parte del Consorzio COREPLA.

Rivolgiamo un #ringraziamento assoluto a Voi #cittadini Casolesi che siete i protagonisti di questo  successo.

#casolainpositivoalserviziodelpaese

Maria Di Lorenzo Luigi Vicedomini Peppe Scalia Elisabetta Manniello Luciana Di Riso GiovyFabio Sorrentino Giuseppe Sabatino Margherita D’agostino Lia Coppola

Maria Di Lorenzo Luigi Vicedomini Peppe Scalia Elisabetta Manniello Luciana Di Riso GiovyFabio Sorrentino Giuseppe Sabatino Margherita D’agostino Lia Coppola

Dal canto suo, il presidente nazionale di Legambiente, Stefano Ciafani, dichiara:

“I risultati di Comuni Ricicloni 2021 ci confermano come il passaggio da un’economia di tipo lineare a una di tipo circolare da Nord a Sud sia possibile, a partire dal lavoro di amministrazioni virtuose e sindaci attenti: è chiaro che, oltre all’impegno dei Comuni sulla raccolta differenziata, servono però altri interventi incisivi, come l’applicazione della tariffazione puntuale, in nome del principio “chi inquina paga”, e la realizzazione degli impianti di riciclo e riuso, a partire dal Meridione, senza i quali l’economia circolare non esiste. Ancora, occorre una nuova norma nazionale per tartassare economicamente lo smaltimento dei rifiuti in discarica, tramite la revisione del relativo tributo speciale e la previsione di un pagamento in base ai kg pro-capite annui avviati a smaltimento – osserva il presidente nazionale di Legambiente, Stefano Ciafani – Interessante notare, inoltre, come il 70% dei comuni premiati faccia parte di un consorzio: a conferma che risultati d’eccellenza si riscontrano in gestioni collettive in grado di garantire uniformità del servizio di raccolta, economia di scala e la possibilità d’introdurre su tanti Comuni un sistema di tariffazione basato sulle quantità di rifiuto indifferenziato prodotto. Un approccio che auspichiamo possa diffondersi presto in tutto il Paese”.

Nel dettaglio, tutte e venti le regioni italiane si trovano rappresentate nella categoria Comuni sotto i 5 mila abitanti18 regioni su 20 in quella dei Comuni tra i 5mila e i 15mila abitanti.

Vincitori assoluti, nella categoria dei Comuni sopra i 15mila abitanti, i centri di Baronissi (SA), Castelfranco Emilia (MO), Porcia (PN), Fonte Nuova (RM), Porto Mantovano (MN), Certaldo (FI), Pergine Valsugana (TN). Per la categoria “Cento di questi Consorzi”, sul gradino più alto del podio delle esperienze consortili sotto i 100mila abitanti si posiziona la Amnu Spa (Trentino-Alto Adige), seguita dalla Comunità Montana del Sarcidano Barbagia di Seulo (Sardegna, provincia di Cagliari) e da Asia Azienda Speciale per l’Igiene Ambientale (ancora Trentino-Alto Adige).

Tra i consorzi sopra i 100mila abitanti, il primo e secondo posto sono occupati ambedue dal Veneto, rispettivamente dal Consiglio di Bacino Priula e dal Consiglio di Bacino Sinistra Piave (provincia di Treviso), mentre al terzo posto si piazza Alia Servizi Ambientali Spa (Toscana, provincia di Firenze).

Premio Corepla per Comuni Ricicloni 2021 al comune di Casola di Napoli / Cristina Adriana Botis / Redazione Campania

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy