33.8 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

sabato, Luglio 2, 2022

Testata ideale per la Destra: Il Giornale Libero da La Verità

Da leggere

A leggere i giornali con riferimento a destra, mi è venuta l’ispirazione per il titolo di una nuova testata: “Il Giornale Libero da La Verità”.

Testata ideale per la Destra: “Il Giornale Libero da La Verità”

Leggendo, giorno dopo giorno, i giornali vicini alla destra e constatando sempre, puntualmente, che le news da loro trattate sono riportate con un’impronta molto di parte (a dir poco) e spesso anche scontata tanto che, ad argomento proposto dall’attualità, si potrebbe già anticipare i loro titoli o, quantomeno, il come tratteranno e proporranno qualsiasi notizia, piegandola ad una loro spiegazione sfacciatamente di parte.

Con questa considerazione, impressione, impressa in mente,  mi è venuta l’ispirazione per il titolo di una nuova testata che, se non altro, facendo la summa di tre delle testate più rappresentative della destra, avrebbe almeno il pregio di presentarsi in modo chiaro: “Il Giornale Libero da La Verità”.

Su questa scia, e vedendo alcune news del giorno sul quale queste puntano (il dito) abbiamo che oggi, 21 febbraio 2021, queste le news di punta (ad ora):

Comincia il Giornale informandoci che “Ora vogliono la testa della Meloni” (chiaramente, chi la vuole, sono i Comunisti di sempre perché loro sì continuano ad esserci mentre invece, i fascisti, non ci sono più, o almeno è cosa fuori tempo parlarne: dicono) e poi ci spiega poi anche il “perché è sempre sotto attacco” scrivendo:

“Succede sempre così: quando un leader di centrodestra inizia a imporsi sulla scena pubblica, ecco che inizia l’assalto di media e commentatori della sinistra à la page.

È successo con Silvio Berlusconi, poi con Matteo Salvini e oggi, infine, con Giorgia Meloni. Fratelli d’Italia, infatti, sta crescendo parecchio. Forse troppo. Nato dalle ceneri di Alleanza Nazionale, il partito di destra è passato dal 3,6% delle elezioni europee del 2014 al 17,3 circa (queste le proiezioni) di oggi. Tutto merito della Meloni e di quella che è stata definita la “generazione Atreju””.

Passando ai meriti dell’ altro leader, quello della Lega, ecco Libero pronto a farci sapere che “Matteo Salvini è lì a dettare la linea del Carroccio e cerca di allontanare la soluzione di un Paese totalmente ‘arancione’” come si comincia a parlare dopo l’ultima Ordinanza del Ministro Speranza appena pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale.

“Basta con gli annunci, gli allarmi e le paure preventive che hanno caratterizzato gli ultimi mesi,  non si getti nel panico l’intero Paese. Il diritto alla salute viene prima di tutto, ma non le anticipazioni a mezzo stampa di lockdown ingiustificati”, ha dichiarato Salvini nelle scorse ore, informa Libero.

Ed in effetti, proseguendo sul filone dei vaccini, ecco pronta Camilla Conti a spiegarci, su La Verità, “il Piano Draghi sui vaccini” affermando, ed informando, che però “c’è da superare il protagonismo del PD”.

E che vuoi farci, sono così. Non riescono a contenersi ne a leggere qualsiasi notizia senza condirla con la visione di parte tanto che, finanche sulla vicenda dei cosiddetti “Governatori” del Nord che pretendono di poter agire indipendentemente, ed acquistare vaccini da “canali paralleli” (a dir poco, probabilmente, di fonte e stampo delinquenziale), non sanno far altro che elogiarli e spalleggiarli invece di chiedere che denuncino, con nome e cognome, questi presunti brokers che provano a speculare sulla vendita dei vaccini (tant’è che, a quanto sembra, i costi da loro proposti sarebbero maggiorati di almeno il 500%), cosa già di per se stessa non certo edificante, si sperticano in lodi.

Ed invece, in realtà, Se ci aggiungiamo, a volerlo vedere ed annotare che, chissà, forse, può darsi, magari, c’è stato un rallentamento nelle consegne dei vaccini nei canali ufficiali facendo così registrare una battuta d’arresto che, giorno dopo giorno, aumenta invece di rallentare, potrebbe essere dovuto proprio a questi soggetti, e a questo canale parallelo, con grave danno per la salute di tutti.

Questa la realtà che dovrebbero annotare ed additare nonostante le rassicurazioni delle varie case produttrici che, ora, affermano: “ci rimetteremo alla pari a breve”, e dire chiaramente che questi brokers (e chi li appoggia e/o li favorisce, li usa o vorrebbe usarli, o ….) andrebbero denunciati ed arrestati anche per attentato alla salute pubblica, oltre che per speculazione in tema sanitario. Altro che elogiare gli uni e gli altri (i “Governatori”)

E questo è, o dovrebbe essere se non fosse che siamo sempre al “Povera Patria”

Testata ideale per la Destra: “Il Giornale Libero da La Verità” / Redazione / Stanislao Barretta

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo e delle eventuali fonti in esso citate.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy