3 morti e 4 feriti nell’incendio di un appartamento a Catanzaro

3 morti 4 feriti nell’incendio di un appartamento a Catanzaro, questa la grave notizia segnalata dal Team del Network Vivicentro.it nella diretta del viaggio verso Catanzaro: “Juve Stabia Live Car”. #Catanzaro #incendio #morti

3 morti 4 feriti nell’incendio di un appartamento a Catanzaro

Il team del Network Vivicentro.it in diretta con la tradizionale trasmissione prepartite “Juve Stabia Live Car” ha segnalato che la giornata sportiva del Catanzaro, sempre che e se la partita si disputerà, è stata funestata da un terribile incendio, occorso in un appartamento al 5° Piano di Via Caduti 16 marzo 1978, nella zona sud di Catanzaro, nel quale sono morti 3 giovani (fratelli tra loro) e altre 4 persone, tra cui 2 grave trasferite nei centri grandi ustioni di Bari e Catania, sono rimaste ferite.

L’ACCADUTO

Avevano 12, 14 e 22 anni le vittime dell’incendio divampato nella notte in un appartamento a Catanzaro: Si chiamavano Mattia (12), Aldo (16) e Saverio Corasaniti (di 22 anni).

Nel rogo, riporta anche l’Ansa, sono rimasti feriti gravemente anche i loro genitori ed altri due fratelli, una bambina di 12 anni ed un ragazzino di 16. La madre e la bambina sono state trasferite nei centri grandi ustioni di Bari e Catania e padre e fratello nell’ospedale di Catanzaro.

I tre fratelli, secondo le prime indicazioni, potrebbero essere rimasti intossicati dalle esalazioni del fumo mentre tentavano di salvarsi raggiungendo il balcone dell’abitazione.

I vigili del fuoco hanno portato a terra i loro corpi ormai esanimi grazie alle autoscale. Sul posto è stato anche montato il telo di salvataggio pneumatico nel caso qualcuno si fosse gettato nel vuoto.

Queste le parole del sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita:

“Una tragedia immane che sconvolge la nostra comunità e che ci atterrisce per la sua crudeltà. Riviviamo il dolore che avevamo provato più di venti anni fa alle Giare, con tre giovani vite stroncate da un episodio su cui bisognerà fare la giusta luce. Poteva essere una strage.
Ho seguito questa notte le operazioni di soccorso dei feriti ed ho provato un brivido e un moto di indignazione per le condizioni dei nostri quartieri della zona sud. Non voglio, in un momento di così intenso dolore, fare valutazioni, ma credo che quanto successo debba fare riflettere tutti.
La città è piegata dalla sofferenza per questa tragedia e credo sia doveroso, da parte nostra, proclamare il lutto cittadino in coincidenza con i funerali delle vittime”.

Alle parole del Sindaco fanno eco quelle del Presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, che su Facebook ha scritto:

“Siamo di fronte ad una tragedia immane. Tre fratelli, il più piccolo aveva 12 anni, sono morti a Catanzaro in seguito ad un incendio che ha devastato l’abitazione nella quale vivevano. I genitori e altri due figli sono feriti, anche in modo grave.
La Giunta regionale esprime sincero cordoglio per le vittime.
Tutta la Calabria si stringe a questa famiglia distrutta e alla comunità catanzarese in questo momento di grande dolore.
Una preghiera per chi non c’è più”

Questa la Cronaca della tragedia che ci ha investito come una doccia gelata mentre eravamo (e tuttora siamo) in viaggio verso Catanzaro per l’incontro: Catanzaro vs Juve Stabia

Al momento sembra che Catanzaro-Juve Stabia si disputerà regolarmente, pur se con il dolore delle vittime e nel ricordo delle stesse, visto che quanto è accaduto non è contemplato tra i motivi che possono portare a rimandare una partita, seppur richiesto da entrambe le squadre.

Il Sindaco della Città ha comunicato che si sta adoprando per far si che il rinvio venga concesso ma intanto, nell’incertezza, a noi non resta che continuare il viaggio anche, se non altro, per portare la nostra diretta solidarietà all Città e alla squadra del Catanzaro nonché ai tanti colleghi giornalisti con i quali da anni ci incontriamo in occasione di incontri sportivi.

Oggi pomeriggio quindi, sempre alla situazione attuale, la partita contro la Juve Stabia si disputerà e le Aquile scenderanno in campo con il lutto al braccio in segno di cordoglio per la terribile tragedia di questa notte.

L’US Catanzaro, e con esso tutta la Redazione di Vivicentro.it, si stringe attorno al dolore dei familiari delle vittime e dell’intera comunità cittadina.

Non essendoci, come detto, le condizioni previste dai regolamenti per il rinvio della gara, prima del fischio di inizio le due squadre osserveranno un minuto di raccoglimento.

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Okoye si aggrega alla Givova: firmato il contratto con Scafati

Ala piccola, il nazionale nigeriano torna in Italia dopo le esperienze con Varese, Matera, Trapani e Udine.