Dino Giarrusso ospita, al Parlamento europeo, “Lo stato della canapa in Europa”.
Dino Giarrusso ospita, al Parlamento europeo, “Lo stato della canapa in Europa”.

Dino Giarrusso ospita, al Parlamento europeo, “The state of hemp in Europe”.

Dino Giarrusso, europarlamentare del M5S in commissione Agricoltura, il 12 dicembre 2019 ospita, al Parlamento europeo, “The state of hemp in Europe”.

Organizzato da Dino Giarrusso – Portavoce M5S al Parlamento europeo, l’evento si terrà il 12 dicembre 2019 dalle 12:30 in poi, nella sala PHS 1C47.

Con “canapa industriale” s’intende  la canapa legale, a basso tasso di THC, da sfruttare per scopi industriali. Le fibre di canapa sono infatti molto resistenti e i suoi derivati possono essere impiegati per vari scopi, tra cui la produzione di carta, di tessuti, di plastica biodegradabile, di materiali edili e di combustibili.

Il settore europeo della canapa sta conoscendo veloci trasformazioni, che impongono nuove sfide e opportunità produttive. L’evento sarà l’occasione per confrontarsi sul tema.

Parteciperanno all’iniziativa:

  • Dino Giarrusso, portavoce M5S al Parlamento europeo
  • Lorenza Romanese, EIHA, Managing Director
  • Janne Heimonen, KANNAWAY, Managing Director
  • Rachele Invernizzi, SOUTH HEMP FIBRES, Ceo
  • Ivan Nardone, Confederazione Italiana Agricoltori
  • Hana Gabrielova, Hempoint, Ceo
  • Enrico Giannuzzi, ANSCE Bio Generic s.r.l., General Manager

L’evento sarà tenuto in inglese e in italiano, con traduzione disponibile. Dalle 13:30 alle 14:30 è prevista la pausa pranzo.

Per prenotazioni e informazioni contattare: riccardo.sciuto@europarl.europa.eu

Dino Giarrusso ospita, al Parlamento europeo, “Lo stato della canapa in Europa”.
Dino Giarrusso ospita, al Parlamento europeo, “Lo stato della canapa in Europa”.

Le norme sull’uso della cannabis per scopi terapeutici e sui prodotti autorizzati variano ampiamente nei paesi dell’Unione europea, anche se la maggior parte degli stati membri abbia legalizzato o stia pensando di legalizzare l’uso medico della cannabis e dei cannabinoidi.

Nonostante l’Organizzazione mondiale della salute (OMS) abbia ufficialmente escluso i cannabinoidi dalle sostanze da porre sotto controllo,(come avevamo già scritto in questo precedente articolo) nessuno paese UE autorizza l’utilizzo o la coltivazione domestica di cannabis per scopi medici.