Probabili formazioni Inter-Shakhtar
Probabili formazioni Inter-Shakhtar
Credit: profilo ufficiale Facebook Inter

Probabili formazioni Inter-Shakhtar: verso gli ottavi

CHAMPIONS LEAGUE – 4ª GIORNATA

PROBABILI FORMAZIONI INTER-SHAKHTAR – Va di scena a San Siro la quarta giornata di Champions League tra Inter e Shakhtar Donetsk. I nerazzurri si giocano domani il primo match point per accedere agli ottavi di finale, che mancano da 10 anni.

Probabili formazioni Inter-Shakhtar, Champions League

Probabili formazioni Inter-Shakhtar. Tutto in 90 minuti. Se l’Inter vuole accedere agli ottavi di finale senza rivivere le tragiche emozioni delle tre precedenti edizioni, allora la vittoria è d’obbligo. Lo Shakhtar di De Zerbi è ultimo nel Girone D e le sue speranze di retrocedere in Europa League passano per i tre punti. Per questo motivo, è ragionevole aspettarsi una gara aperta, giocata senza esclusione di colpi. Ecco le probabili formazioni Inter-Shakhtar.

Inter

Dopo la fondamentale vittoria casalinga contro il Napoli, l’Inter ora cerca il terzo successo consecutivo in Champions League. Per farlo, Inzaghi si affida all’11 sceso in campo contro la squadra partenopea in Serie A: ecco, dunque, Ranocchia confermato al posto di De Vrij al centro della difesa, affiancato invece da Bastoni e Skriniar.

Centrocampo confermato in toto, con Darmian e Perisic sulle fasce. In mezzo al campo, ancora una volta Calhanoglu, Barella e Brozovic pronti a far girare la palla e dare qualità alla manovra nerazzurra. In attacco invece, pronto a tornare Dzeko e sarà affiancato dal compagno di reparto, Lautaro Martinez. Parte dalla panchina, invece, Correa.

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Ranocchia, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Lautaro Martinez, Dzeko. All. Inzaghi.

Shakhtar

Non una buona campagna europea per lo Shakhtar di De Zerbi, ancora a secco di vittorie in questa Champions League. L’ultima speranza di permanenza per le competizioni europee è la vittoria per la squadra ucraina, chiamata ad una vera e propria impresa a Milano. Per questo motivo di De Zerbi si affiderà alla migliore formazione possibile. Chiamato alle armi il veterano Pyatov in porta, coadiuvato dalla difesa a 4 composta da Dodo, Matvienko, Marlon e Ismaily. Centrocampo a 5, con Stepanenko regista basso, Maycon, Pedrinho, Patrick e Solomon dietro l’unica punta Traoré.

Shakhtar Donetsk (4-1-4-1): Pyatov; Dodo, Marlon, Matviyenko, Ismaily; Stepanenko; Pedrinho, Maycon, A. Patrick, Solomon; L. Traoré. All. De Zerbi

 

Ascolta la WebRadio