Il derby isolano si colora di gialloblu. Di Costanzo regala la vittoria all’Ischia

ECCELLENZA-DERBY-BARANO-ISCHIA 1-2: Partita di grande carattere e di orgoglio degli aquilotti. Di Costanzo nel finale regala i tre punti

Simone Vicidomini– L’Ischia fa suo anche il derby contro il Barano. Alla vigilia del match ci si aspettava una partita intensa e combattuta con i bianconeri che non avrebbero regalato nulla, ed alla fine così è stato. L’Ischia come nella partita di andata al “Mazzella” riesce a strappare i tre punti sul gong finale grazie a Di Costanzo (baranese doc). Una vittoria che proietta i gialloblu al momento al secondo posto in classifica.

Il Savoia però ha da recuperare la partita contro il Neapolis. Il Napoli United invece ha impattato in casa sul risultato di 0-0 contro la Frattese. Un risultato più che positivo per gli isolani che guadagnano un punto sul team di Maradona jr e tra due settimane al “Mazzella” ci sarà lo scontro diretto, con i nerostellati che sono ormai fuori dalla lotta play-off.

Un’Ischia che ha dovuto sudare le così dette sette camicie prima di venire a capo della vittoria contro un Barano che ha messo in campo tutto quello che aveva. Dispiace vedere una squadra che in altre partite non ha messo la cattiveria e grinta vista contro i gialloblu, e forse oggi si starebbe giocando almeno un play-out e non la condanna della retrocessione in Promozione.

A tutto questo va aggiunto anche una prestazione sottotono di Sogliuzzo e compagni, dove nel primo tempo sono stati spesso disordinati nella manovra di gioco, anzi molto frenetici per cercare la via del gol. Il Barano è stato tenuto a galla da un super Gigi Mennella che ha fatto almeno tre-quattro parate decisive per tutto l’arco della gara. A togliere le castagne dal fuoco ci ha pensato nel terzo minuto di recupero un’incornata di Di Costanzo su un cross di Buono (entrambi baranesi) e c’è da dire che il possente difensore stava giocando in posizione avanzata già da una decina di minuti, ricordando molto quella partita vinta a Sant’Antonio Abate quando in panchina c’era Billone Monti.

Iervolino alla vigilia aveva pronostico che si trattava di una partita complessa, ma forse i giocatori scesi in campo hanno preso sottogamba l’avversario. E’ vero anche che lo stesso tecnico ha voluto preservare alcuni giocatori diffidati proprio in ottica della prossima partita, infatti Buono e Trofa sono subentrati nella ripresa.

Un Barano molto attento e trascinato in avanti da uno dei tanti ex in campo, Rubino dal dente avvelenato, con la voglia di dimostrare che nei gialloblu poteva ancora dare tanto. Gli aquilotti hanno retto l’onda d’urto dei gialloblu finchè hanno potuto, poi con i cambi avvenuti e anche un pizzico di stanchezza hanno fatto salire i così detti giri ai gialloblu che hanno cercato fino alla fine il gol vittoria arrivato in piena zona cesarini.

SCHIERAMENTI – Mennella deve fare a meno degli squalificati Trani e Scitturale. Schiera Mennella tra i pali, Monti ed Esposito centrali, Errichiello e Bocchetti terzini; a centrocampo Cerase con Matarese e Ferri; in attacco De Stefano e Tumolillo ai lati di Rubino. Iervolino fa riposare qualche diffidato (Trofa, Buono). In avanti D’Antonio (come previsto) gioca a sinistra, con Castagna sull’altra fascia e De Luise centravanti. In mediana Sogliuzzo con Arcamone e Montanino. In difesa il duo Chiariello-Di Costanzo con Pistola a sinistra e Florio a destra. In porta Mazzella.

LA PARTITA – Al 5’ Montanino salta Monti e dalla destra mette in area per Arcamone che calcia ma Cerase salva di piede. 3’ dopo Barano in vantaggio. Angolo dalla destra, la difesa dell’Ischia libera ma non efficacemente visto che Ferri scarica un potente sinistro che viene deviato sottomisura da Rubino che segna così il gol dell’ex. Al 10’, su calcio piazzato laterale di Sogliuzzo, doppia occasione per Montanino con Mennella che respinge le due conclusioni ravvicinate del centrocampista. Sul seguente angolo, mischia in area: Florio calcia di prima intenzione ma ancora un grande Mennella si salva con l’aiuto della traversa.

Ancora Ischia al 16’: D’Antonio dalla sinistra crossa in area, sul palo lontano irrompe Castagna che però non riesce a concludere. Al 20’ il Barano sfiora il raddoppio con una spettacolare rovesciata di Rubino che Mazzella riesce a respingere. Al 23’ cross di Florio dalla destra, pallone nell’area piccola con De Luise che non riesce ad arrivarci. Al 31’ Florio prova la soluzione personale col mancino ma Mennella c’è. Al 41’ pareggio dell’Ischia: Montanino serve De Luise che si scontra con Esposito: l’accorrente Castagna ne approfitta, prende la mira e batte Mennella nell’angolo alla sua destra.

La ripresa si apre con l’Ischia in avanti: Florio dalla linea di fondo mette in area ma De Luise viene anticipato di testa in extremis da Esposito. Iervolino richiama D’Antonio e inserisce Buono nel ruolo di terzino, avanzando Pistola come esterno d’attacco. Poco dopo altro cross di Florio ed Errichiello salva all’altezza del palo lontano.

Al 14’ il neo entrato Buono serve al centro dell’area De Luise ma Mennella è attento e interviene in pesa bassa. Mennella manda in campo Oratore per Tumolillo. Iervolino richiama Pistola e inserisce Trani. E’ un assalto dell’Ischia. Al 29’ Castagna mette in area per Sogliuzzo che conclude di prima intenzione ma Mennella compie un miracolo. Sul seguente angolo dalla sinistra, colpo di testa di De Luise con Mennella che riesce a bloccare sulla linea. Su capovolgimento di fronte, Oratore dalla sinistra incrocia male: pallone sul fondo non di molto.

Al 41’ Di Costanzo in piena area si coordina e con un gran destro colpisce la traversa. Al 43’ Mennella prima dice no a Sogliuzzo da due passi, poi sul corner successivo con un colpo di reni salva su colpo di testa di Trani. Al 48’ Ischia in gol. Traversone di Buono dalla sinistra e colpo di testa imperioso di Di Costanzo (che da una decina di minuti stava giocando in avanti) e Mennella stavolta nulla può.

BARANO 1
ISCHIA 2

BARANO: Mennella, Errichiello, Bocchetti, Cerase, Monti, Esposito, De Stefano (40’ st Mocerino), Ferri, Rubino, Matarese (30’ st Ruffo), Tumolillo (19’ st Oratore). (In panchina Castaldi, Diabaka, Mattera C., Buono G., Buono S., Sorbo). All. Mennella.

ISCHIA: Mazzella, Florio, Pistola (19’ st Trani), Sogliuzzo, Chiariello, Di Costanzo, Castagna, Montanino, De Luise, Arcamone (28’ st Trofa), D’Antonio (8’ st Buono). (In panchina Di Chiara, Cibelli, Di Sapia, Conte, Pesce, Filosa). All. Iervolino.

ARBITRO: Valcaccia di Castellammare di Stabia (ass. Vanacore e Amarante di Castellammare di Stabia).

MARCATORI: nel p.t. 8’ Rubino, 41’ Castagna; nel s.t. 48’ Di Costanzo.

NOTE: angoli 5-2 per l’Ischia. Ammoniti Florio, Arcamone, Sogliuzzo. Durata: pt 47’, s.t. 50’. Spettatori 300 circa.

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Adriano Pistilli: “Fanghi di Ischia? In discarica in Romania e’ la miglior soluzione”

Sulla disgrazia che ha colpito Ischia l’unica certezza che abbiamo avuto fin dal primo momento è stata la necessità di smaltire i fanghi dell’alluvione...