26.5 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

venerdì, Maggio 27, 2022

Iervolino: “Un pareggio che lascia l’amaro in bocca”

Da leggere

Simone Vicidomini– L’Ischia impatta 0-0 contro il Mondragone. Un pareggio che lascia l’amaro in bocca per le tante occasioni costruite dai gialloblu che, nella parte conclusiva della gara, per poco non hanno rischiato la beffa. “Non sono contento del risultato-dichiara Iervolino-. Sono contento della prestazione. Non è assolutamente facile venire qui, su questo campo e giocare contro una squadra che ha degli obiettivi da centrare, ed essere padroni del gioco.

Nel secondo tempo abbiamo giocato molto meglio. Purtroppo ancora una volta arriviamo sotto porta e non riusciamo a buttarla dentro. Dobbiamo fare mea culpa con due pali colpiti, due nitide palle gol davanti al portiere dove dovevamo fare meglio. Inoltre se ci si mette pure una direzione di gara un po particolare che in alcune situazioni avrebbe potuto lasciar correre. Questa partita ci lascia l’amaro in bocca però dobbiamo ripartite da una presentazione del genere per andare in campo domenica e fare risultato.

Iervolino come commenta l’espulsione di Chiariello? “Penso che non ci fosse la doppia ammonizione ai danni di Chiariello. Più evidente il rigore con il tocco di braccio in area di un difensore sul nostro cross, era abbastanza palese. Non mi piace parlare di queste cose ma quando vedi tutto ciò ti fa rabbia. C’è tanto di buono da questa partita ma c’è anche l’amaro di questo pareggio. Tuttavia nulla è compromesso e siamo lì per giocarci le nostre carte per il raggiungimento del nostro obiettivo”.

In questa gara, l’oscar della sfortuna spetta di diritto a De Luise. “E’ stato sfortunato, forse ha colpito troppo bene la palla, e mi riferisco al colpo di testa nella ripresa. Peccato, arriviamo dieci volte pericolosamente in area. Resettiamo questa partita e pensiamo alla prossima”.

A livello tattico ma anche tecnico alle già note assenze di Pistola, Arcamone e Trani all’ultimo momento si è aggiunto il forfait di Sogliuzzo. “Ho dovuto sostituire Sogliuzzo durante il riscaldamento a causa di un risentimento muscolare. Ci sono state defezioni ma chi ha giocato alla fine ha fatto bene- ricorda il tecnico-. Ripeto, dobbiamo essere arrabbiati per non aver vinto, non essere riusciti a fare gol. Vero e che è arrivato un altro risultato positivo, avevamo indirizzato bene la gara per conquistare il risultato pieno. Dobbiamo ritornare a lavorare con la giusta rabbia per ritornare a vincere a partire dall’impegno casalingo con la Maddalonese”.

In casa Mondragone mister Aldo Papa a fine partita appare soddisfatto. In casa granata si pensa alle due occasioni costruite nella parte finale di gara, dimenticando che per oltre ottanta minuti a dominare è stata l’Ischia, al di là dei due pali colpiti da De Luise. “E’ stata una partita dai due volti. Abbiamo affrontato una squadra che pratica un buon calcio e che non butta mai via la palla-dichiara Papa-. Potevano vincere gli isolani così come noi nel finale con un uomo in più. Nel complesso il risultato è giusto.

L’Ischia ha fatto di più colpendo due pali? C’è Castagna che ha un passo diverso, è un attaccante di categoria superiore, nel primo tempo l’abbiamo limitato bene, nel secondo un pò meno. La lotta per la salvezza diventa ancora più serrata dopo gli ultimi risultati. “Fino alla fine per noi saranno sei finali. Le difficoltà così come le abbiamo noi, le hanno anche le nostre avversarie. L’importante sarà scendere in campo sempre per dare il massimo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy