Napoli – Lecce: un’ultima di campionato da non steccare!

LEGGI ANCHE

Il Napoli di quest’anno ha profondamente deluso ma ci si aspetta una prova di orgoglio nell’ultima partita con il Lecce. È difficile riscontrare nella storia una stagione così negativa da parte di una squadra che l’anno prima ha vinto lo scudetto, soprattutto per come questa vittoria è arrivata.

Certo, sono cambiati alcuni interpreti, ma rischiare di chiudere al 10° posto, fuori da ogni discorso europeo, rappresenterebbe una vera e propria onta!

Per la squadra di Calzona, diventa dunque imprescindibile un successo nella gara che chiude il campionato.

Al ‘Maradona’ arriverà il Lecce, già bello e tranquillo per una salvezza conquistata con buon anticipo. Infatti, le quote scommesse sono particolarmente indicative: all’1 è assegnato al momento un eloquente 1.42 contro il 6.50 del successo salentino, mentre un pari è quotato a 4.70.

La vittoria è assolutamente alla portata dei partenopei, anche se i problemi principali per Osimhen e soci sono arrivati proprio di fronte al pubblico amico, dove vige la regola del… sei: è il numero di vittorie, pareggi e, soprattutto, sconfitte che ha caratterizzato l’annata a livello casalingo.

Ma, come dicevamo, un successo è imprescindibile per sperare di agganciare almeno il 9° posto e sperare poi nel successo in Conference League della Fiorentina.

I tre punti, però, potrebbero anche non bastare, perché al momento la posizione è appannaggio del Torino, che chiuderà la sua stagione in casa dell’Atalanta: trasferta difficile sulla carta, anche se la squadra di Gasperini è già certa di partecipare alla prossima Champions League.

In casa Napoli, dunque, occorre sperare anche nei risultati delle altre squadre, e questo di certo non depone a favore degli azzurri, tutt’altro che padroni del proprio destino. Del resto, però, è anche una conseguenza di quanto combinato quest’anno: poco, pochissimo, e tutti in casa partenopea ne sono consapevoli.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L’Italia ad un passo dall’eliminazione con la Croazia acciuffa il pari all’ultimo secondo e vola agli ottavi!

Decisivo per la rete qualificazione il subentrato Zaccagni che batte Livakovic con un preciso tiro a giro sul secondo palo
Pubblicita

Ti potrebbe interessare