Frosinone – Napoli (1-3): Osimhen mette subito le cose in chiaro con la doppietta che stende i ciociari

Si dice che chi ben comincia è a metà dell'opera: il Napoli stende il Frosinone alla prima di campionato con una doppietta di Osimhen

LEGGI ANCHE

Si dice che chi ben comincia è a metà dell’opera, vale sia per il Napoli che stende il Frosinone in esterna alla prima di campionato e vale anche per Osimhen autore di una doppietta dopo il pareggio di Politano.

Il Napoli di Rudi Garcia mette subito le cose in chiaro, anche quest’anno sarà una delle protagoniste del campionato.

Passati in svantaggio allo Stirpe gli azzurri di Capitan Di Lorenzo (monumentale per tutti i 90′ n.d.r.) non demordono e chiudono il primo tempo in vantaggio che poteva essere doppio se Cajuste non fosse stato pescato in fuorigioco nell’azione che porta al tiro di Raspadori.

Tabellino di Frosinone – Napoli (1-3):

FROSINONE (4-3-3): Turati; Oyono, Monterisi, Romagnoli, Marchizza; Gelli, Mazzitelli (30’ st Brescianini), Harroui (40’ st Barrenechea); Baez (30’ Canotto), Cuni (21’ st Borrelli), Caso (21’ st Kvernadze)

A disposizione: Cerofolini, Palmisani, Pahic, Haoudi, Garritano, Szyminski, Bidaoui, Macej

Allenatore: Eusebio Di Francesco

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Olivera (31’ st Mario Rui); Cajuste (1’ st Anguissa), Lobotka (46’ st Ostigard), Zielinski; Politano (31’ st Elmas), Osimhen (35’ st Simeone), Raspadori

A disposizione: Contini, Gollini, Natan, Lozano, Zerbin, Zedadka, Russo, Zanoli

Allenatore: Rudi Garcia

Arbitro: Matteo Marcenaro di Genova

Assistenti: Dario Cecconi di Empoli e Filippo Bercigli di Valdarno (Firenze)

Quarto Uomo: Federico La Penna di Roma 1

Var: Aleandro Di Paolo di Avezzano (AQ)

Avar: Marco Serra di Torino

Marcatori: 6’ pt Harroui (F), 24’ pt Politano (N), 41’ pt e 33’ st Osimhen (N)

Note:

Angoli: 6-4 per il Napoli

Ammonizioni: 12’ pt Oyono (F), 13’ pt Lobotka (N), 27’ pt Cajuste (N), 39’ pt Olivera (N), 47’ pt Di Lorenzo (N), 48’ pt Mazzitelli (F), 37’ st Gelli (F), 41’ st Garcia (all. N)

Recuperi: 4’ pt; 5’ st

Prima della gara osservato 1’ di raccoglimento alla memoria del tecnico Carlo Mazzone, scomparso nel pomeriggio.

La cronaca del primo tempo

5′ – CALCIO DI RIGORE PER IL FROSINONE: Ingenuità di Cajuste che sfiora la palla ma scalcia da dietro Baez in area di rigore

7′ – FROSINONE IN VANTAGGIO: Dal dischetto Harroui spiazza Meret che si tuffa alla sua destra

Capitan di Lorenzo fa segno che non c’è da fare drammi e che c’è tutto il tempo per raddrizzare la partita.

24′ – Il Napoli pareggia: Raspadori tenta l’assist per Osimhen controllato dalla difesa ciociara, il rimpallo favorisce prima Zielinski e poi Politano che controlla e calcia forte col mancino. La palla rimbalza davanti Turati che non è perfetto e non riesce a ribattere il tiro.

Cajuste dimostra grande generosità ma anche che deve ancora “imparare” i tempi del campionato italiano.

35′ – GOL ANNULLATO A RASPADORI: Politano crossa sul secondo palo dove Olivera e Osimhen si ostacolano, ma il tocco di quest’ultimo serve Raspadori che di sinistro calcia a rete superando Turati. La rete verrà poi annullata dal Var per un fuorigioco di Cajuste ad inizio azione

Il Napoli ha però in rosa il capocannoniere della serie A 2022-2023: Victor Osimhen

42′ – VANTAGGIO DEL NAPOLI: Di Lorenzo sfonda sulla destra, resistendo alla carica, servizio a rimorchio per il nigeriano che col destro fulmina Turati sotto la traversa con un missile terra aria!

Dopo 4 minuti di recupero finisce il primo tempo con il Napoli in vantaggio.

La cronaca del secondo tempo

Per gli azzurri entra Anguissa ed esce Cajuste

57′ – BRIVIDO PER I TIFOSI PARTENOPEI: Stupenda punizione dalla distanza di Baez che prende il palo alla destra di Meret.

76′ – Doppio cambio per il Napoli: escono Politano e Olivera, entrano Elmas e Mario Rui.

79′ – DOPPIETTA DI OSIMHEN Verticalizzazione di Rrahmani, tocco prezioso di Di Lorenzo (secondo assist di giornata n.d.r) a liberare il nigeriano, sul filo del fuorigioco, che uno contro uno con Turati non sbaglia col piatto destro

81′ – Quarto cambio per il Napoli: esce Osimhen, entra Simeone

92′ – Quinto cambio per il Napoli: esce Lobotka, entra Ostigard

Dopo 45 minuti di recupero termina la gara. Un buon Frosinone non può nulla contro lo strapotere tecnico del Napoli che ha più qualità ed esperienza dei ciociari.

Buon segnale degli azzurri che nonostante lo svantaggio iniziale non demordono e ribaltano il risultato.

Risultato giusto per quello che si è visto in campo.

Editoriale, il Napoli sbatte contro il Frosinone e dice addio alla grande Europa: è solo 2-2 contro i ciociari al Maradona

La nostra analisi al termine di Napoli - Frosinone terminata con l'ennesima delusione di questo campionato!
Pubblicita

Ti potrebbe interessare