28.6 C
Castellammare di Stabia

Lunedì di Pozzano: la tradizione stabiese si rinnova

LEGGI ANCHE

Scopri la storia e il significato del rituale millenario del ‘Lunedì di Pozzano’ a Castellammare di Stabia, grazie alla rivitalizzazione degli antichi riti religiosi da parte dei Padri Minini. L’appuntamento per l’anno corrente è il 10 aprile.

Lunedì di Pozzano: la tradizione stabiese si rinnova

    • In breve
        • Il “Lunedì di Pozzano” è uno dei riti più antichi e significativi di Castellammare di Stabia, una città della Campania nota per la sua ricca tradizione culturale e religiosa.
          Questa celebrazione si tiene ogni anno il lunedì dopo Pasqua nella frazione di Pozzano, e consiste in una processione religiosa che attraversa le strade del paese e culmina con la benedizione delle case e dei campi.
          Questo antico rito, che risale almeno al XV secolo, era caduto in disuso negli ultimi decenni, ma è stato resuscitato grazie all’impegno dei Padri Minini, una congregazione religiosa che si occupa della valorizzazione del patrimonio culturale e spirituale della zona.
          Grazie al loro lavoro, il “Lunedì di Pozzano” è tornato a essere una festa importante per la comunità locale e un’occasione per riscoprire le radici culturali e religiose del territorio.
          L’appuntamento col “Lunedì di Pozzano” quest’anno, l’appuntamento è per il 10 aprile.

Lunedì di Pozzano: la millenaria tradizione stabiese resuscitata dai Padri Minini

Castellammare di Stabia, città della provincia di Napoli, è famosa per le sue antiche tradizioni, molte delle quali si sono tramandate di generazione in generazione.

Una di queste tradizioni, che si rinnova grazie all’impegno dei Padri Minini, è l’appuntamento col “Lunedì di Pozzano” (lunedì dell’angelo o pasquetta), il lunedì dopo la Pasqua che quest’anno cade il 10 aprile.

Il “Lunedì di Pozzano” è una festa che affonda le sue radici nel passato e che ha conservato nel tempo il suo significato originario di rito propiziatorio per la buona stagione e per la fertilità della terra.

La festa si svolge nella frazione di Pozzano, nel cuore della campagna stabiese, dove si trovano le terrazze dei famosi vigneti che producono il pregiato vino locale.

La cerimonia inizia con una messa solenne celebrata dai Padri Minini nella chiesa di San Salvatore, seguita dalla processione del simulacro del patrono per le vie del paese.

Ma il momento più atteso della giornata è la benedizione della campagna, che avviene attraverso l’antico rito della “fucarazione”.

I giovani del luogo portano in processione falò fatti di vecchi arbusti secchi, e, dopo averli accesi in un punto prestabilito, li fanno rotolare giù per le colline e veneti, invocando la protezione del cielo e della terra per il raccolto del nuovo anno.

La festa prosegue con canti, balli, e un abbondante buffet di prodotti locali, dove il vino di Pozzano regna sovrano.

Non mancano i giochi popolari e la lotteria che coinvolge ogni partecipante.

Il “Lunedì di Pozzano” nella tradizione

Il “Lunedì di Pozzano” rappresenta una delle pochissime occasioni in cui si può ancora respirare l’autenticità delle tradizioni locali e assaporare il cibo e il vino genuini prodotti in questa terra così ricca di storia e di cultura.

Durante la processione, la statua del santo viene portata in giro per le strade del paese, accompagnata dalla banda musicale e dai fedeli in preghiera.

La processione si conclude con il rientro della statua nella chiesa di San Bartolomeo.

L’appuntamento col “Lunedì di Pozzano” rappresenta un momento di forte devozione religiosa per la comunità stabiese.

La tradizione, che risale almeno al XVIII secolo, è stata ripresa nel dopoguerra dai Padri Minini, che si sono impegnati a preservare le antiche usanze locali.

Oltre alla processione, il “Lunedì di Pozzano” è anche un’occasione per gustare i prodotti tipici del territorio.

Infatti, durante la giornata si svolge anche la sagra della salsiccia, durante la quale è possibile assaporare le prelibatezze della cucina stabiese.

Questo evento rappresenta non solo un momento di forte devozione religiosa, ma anche un’occasione per gustare i prodotti tipici della zona e per preservare le antiche usanze locali.

In conclusione

Il “Lunedì di Pozzano” è una delle più antiche tradizioni di Castellammare di Stabia, che continua a essere celebrata grazie all’impegno dei Padri Minini.
L’appuntamento col “Lunedì di Pozzano” rappresenta un momento di forte devozione religiosa per la comunità stabiese.
La tradizione, che risale almeno al XVIII secolo, è stata ripresa nel dopoguerra dai Padri Minini, che si sono impegnati a preservare le antiche usanze locali.
Oltre alla processione, il “Lunedì di Pozzano” è anche un’occasione per gustare i prodotti tipici del territorio.
Infatti, durante la giornata si svolge anche la sagra della salsiccia, durante la quale è possibile assaporare le prelibatezze della cucina stabiese.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Juve Stabia-Equipe Campania 5-0, larga vittoria nel vernissage delle Vespe

Juve Stabia, prima uscita stagionale per le Vespe di mister Pagliuca nell'allenamento congiunto con l'Equipe Campania
Pubblicita

Ti potrebbe interessare