Nord - opinioni

AMMINISTRATIVE – Votare per dare una lezione a Renzi è stupido

Lettera a vivicentro

In merito alle elezioni Amministative in corso (ballottaggio il 19 p.v), abbiamo ricevuto diversi “pensieri”. Pubblichiamo quello ricevuto da Celso Vassalini che di tutti fa sintesi e compendio sia pur riferendosi al prossimo referendum.

Una nostra precisa opinione (nel merito delle Amministrative e del Referendum) NON  esiste vista l’assoluta libertà di pensiero che hanno i nostri collaboratori e, comunque, non sarebbe corretto esprimerla.

Ricordiamo solo che VOTARE non è solo un Diritto (per ottenere il quale in molti sono anche morti) ma anche un Dovere. POI, votare per l’uno, o l’altro o nessuno (è possibile anche NON esprimere il voto lasciando la scheda in bianco) sta anch’esso nel Diritto ma anche Dovere di ciascuno. Dovere perché, anche se si dissente, è sempre bene far valere la propria presenza e partecipazione e non confondersi (nascondersi) nella massa degli ignavi spesso (sempre) sapientemente usata (ed abusata) magari proprio da chi, per altre occasioni o votazioni, MAI e poi MAI appoggeremmo.

ASTENENDOCI entriamo anche noi tra gli ignavi e andiamo a braccetto con ….. ????

Mi si obietterà che anche l’astensione è un diritto ed un modo di votare: certo ma, se per il dirtitto (seppur non apprezzabile) nulla posso eccepire, per il considerarlo un modo di votare ne avrei (e ne ho) molto: il voto (qualunque esso sia) si ESPRIME NELLE URNE e non standosene al bar, al mare, in montagna o a casa. IL VOTO si esprime anche con la partecipazione e non dandola non si sarà votato. Punto!

Ciò detto, eccovi il testo della lettera di cui sopra:
Lettera al DirettoreCi sono molti cittadini di sinistra, assai in gamba, seri, appassionati di Roma, Milano, Torino e che non hanno votato Roberto Giachetti, Beppe Sala e Piero Fassino (e sono molto indecisi su cosa fare) per dare una lezione a Renzi. Ma qua in gioco non c’è Renzi. Non c’è (e con noi non ci sarà MAI) Verdini. Non ci sono le correnti (e i loro riti da museo) del PD, non c’è (e con noi non ci sarà MAI) il Partito della Nazione. Qua c’è l’idea di dare un futuro alle nostre città e una grande svolta con il contributo dei Cittadini Sì alla Riforma Costituzionale.

Celso Vassalini (Brescia).

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale