Svolta nell’omicidio Coppola: arrestato presunto mandante

LEGGI ANCHE

L’indagine sull’omicidio Coppola rivela un importante sviluppo con l’arresto del presunto mandante, Gennaro Petrucci. Le intercettazioni telefoniche svelano dettagli cruciali, evidenziando un movente legato a una disputa immobiliare.

Scoperto il presunto mandante dell’omicidio Coppola! Dettagli sul movente emerse dalle intercettazioni

Il recente sviluppo nell’indagine sull’omicidio dell’ingegnere Salvatore Coppola, avvenuto il 12 marzo a Napoli, ha portato all’arresto del presunto mandante del delitto, Gennaro Petrucci, 73enne proprietario di un negozio di vernici. Pare che il movente di questo tragico evento sia legato a una disputa riguardante una lussuosa villa con piscina, condivisa da Petrucci e sua moglie Silvana Fucito. Coppola aveva ottenuto la proprietà della villa tramite un’asta immobiliare, un fatto che Petrucci riteneva fosse avvenuto tramite un processo poco trasparente.

Secondo le fonti giornalistiche, Petrucci avrebbe offerto 20.000 euro a Mario De Simone, 64enne già arrestato per l’esecuzione materiale dell’omicidio, per eliminare Coppola. Tuttavia, sembra che De Simone non abbia ricevuto l’intera somma promessa.

Le indagini, guidate dai pubblici ministeri Sergio Raimondi, Maria Sepe e Rosa Volpe, si sono basate su intercettazioni telefoniche che hanno rivelato dettagli significativi. In una di queste registrazioni, De Simone, detenuto, chiede alle sue figlie di contattare “Zia Anna” per ottenere i soldi per l’avvocato, facendo riferimento a Petrucci. In un’altra intercettazione, il fratello di De Simone discute dell’aspetto finanziario del delitto, mettendo in discussione il valore di 20.000 euro come compenso.

Inoltre, gli investigatori hanno scoperto che Petrucci e De Simone si sono incontrati a Portici il 16 marzo, quattro giorni dopo l’omicidio. Si suppone che questo incontro sia avvenuto per consegnare a De Simone la restante parte del denaro concordato.

L’udienza di convalida del fermo per Gennaro Petrucci è prevista per domani. Sia lui che Mario De Simone dichiarano la propria innocenza.


F1, GP Canada: Verstappen trionfa. Disastro Ferrari

Alla fine l’ha ancora una volta spuntata lui. Max Verstappen vince anche il GP del Canada davanti a Lando Norris e alla Mercedes di...
Pubblicita

Ti potrebbe interessare