Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Sorgenti stabiesi; continuano i lavori di tutela e manutenzione

L’acquedotto sulla collina di Castellammare

Il comune gestisce e manda avanti i lavori di manutenzione e di pulizia per garantire la tutela e l’impiego delle sorgenti stabiesi

Continuano i lavori per la tutela della più importante risorsa in dotazione alla città

Un dono di madre natura

Castellammare di stabia, detta anche “città delle acque” ospita diverse sorgenti d’acqua che giungono ai cittadini direttamente dalla fonte.

Tra le sorgenti più note ricordiamo l’acqua della Madonna e l’acqua acidula, grazie alle quali la città ha potuto costruirsi un nome e una tradizione unica nel suo genere

A lavoro per la risorsa

Il sindaco Cimmino ed il suo staff stanno proseguendo con l’opera di tutela, manutenzione edile e idraulica per garantire il corretto uso della risorsa per evitare che essa perdi la propria qualità e diventi inutilizzabile.

Il primo cittadino di Castellammare ha tenuto a precisare che il suo interesse per le sorgenti termali è sopraggiunto dopo anni in cui esse sono state trascurate dalle precedenti amministrazioni comunali; ci si augura soltanto che, come al solito, non si tratti di un fuoco di paglia, perché la città ha bisogno anche di questa risorsa per emergere ed ottenere il posto che le spetta tra le grandi bellezze d’Italia.

Sorgenti stabiesi; continuano i lavori di tutela e manutenzione/Antonio Cascone/redazionecampania