27.7 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

martedì, Maggio 24, 2022

Padalino: “Sconfitta amara. Il Catanzaro ha tirato poche volte, forse mai”

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Padalino, allenatore della Juve Stabia, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa al termine del match perso al “Menti” contro il Catanzaro per 0-1 per effetto della rete siglata da Pierno all’ottavo minuto del secondo tempo.

Le dichiarazioni di Padalino sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViVicentro.it.

“Oggi partita gestita bene nel senso che Farroni non è mai stato chiamato in causa se non in qualche uscita. Abbiamo gestito quando c’era da gestire, forse a volte abbiamo cercato subito la verticalizzazione quando andava tenuta palla meglio e gestita in altro modo. Contro un Catanzaro terzo in classifica non si è vista alcuna differenza. Non siamo mai andati in sofferenza. E’ stata una partita bella e combattuta con diverse occasioni da gol – continua Padalino – e un rigore forse non datoci nel primo tempo. Non posso rimproverare niente ai miei ragazzi. Mi sento di fare i complimenti ai miei ragazzi. Se fossero stati superiori lo avremmo ammesso. Teniamo presente che per noi era un match che ci doveva dire quale era il nostro livello contro squadre create per il vertice del campionato come il Catanzaro. 

Il rimbalzo strano della palla sull’azione di Marotta è solo sfortuna. Parliamo di un Catanzaro che oggi è venuto qui con una compattezza sempre dietro la linea della palla cercando di pungerci quando poteva. Sconfitta amara ma ci fa riflettere perchè per quanto siamo stati attenti a tutto, un episodio ci ha condannato. Significa che dovremo essere ancora più perfetti.

Abbiamo dato un grande segnale di compattezza. Con noi il Catanzaro ha tirato poche volte, forse mai. Ci siamo calati nella mentalità – continua Padalino – di una squadra di vertice ma con i nostri limiti. Abbiamo anche verificato la condizione psico-fisica di alcuni calciatori chiamati ad un match contro una squadra di spessore. Ho avuto risposte positive da parte di tutti i ragazzi. Si sono calati completamente nella parte di chi doveva tenere un livello alto. 

Forse il rigore c’era e ci ha penalizzato. Il quarto uomo forse poteva essere di aiuto nell’occasione. Magari se Marotta segna, cambia la gara ma parliamo di episodi. Le risposte che aspettavamo erano altre e ci sono state e sono state positive. 

Sono dispiaciuto perchè perdere questa gara non ti fa stare bene. Mi piacerebbe che anche le prossime gare fossero giocate così perchè sono certo che il risultato sarà diverso. Dopo una prestazione così – conclude Padalino – arrivare anche alla vittoria sarebbe stato il completamento. Fa dispiacere perchè avremmo voluto migliorare la nostra classifica. Il Foggia ha vinto e vincendo la prossima gara potremo comunque acquisire qualche posizione migliore in classifica”. 

a cura di Natale Giusti 

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo e delle eventuali fonti in esso citate.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy