Meteo 21 maggio, più sole ma non per tutti
Meteo 21 maggio, più sole ma non per tutti

Meteo 21 maggio, più sole ma non per tutti. Peggioramento entro sera

Meteo 21 maggio 2021. Oggi, venerdì, più sole ma non per tutti, ed entro sera arriva un peggioramento. Prossima settimana: veloce ondata di caldo africano, fino a 32°C a Roma, ma anche piogge al Nord e in Toscana.

Nonostante l’alta pressione sub-tropicale inizi a dare segnali di una sua maggior presenza sul bacino del Mediterraneo garantendo più sole, l’Italia stenta ancora a trovare una totale stabilità atmosferica ed alcune zone saranno nuovamente colpite nel corso di venerdì 21 da alcune note d’instabilità a causa del passaggio di un peggioramento temporalesco.

Sullo scacchiere europeo dunque, la situazione continua ad essere governata da un flusso di correnti nord-occidentali che, a fasi alterne, contribuiscono a mantenere condizioni di tempo poco affidabile su alcune aree d’Italia, mentre dal cuore dell’Africa notiamo un promontorio di alta pressione che cerca di ergersi verso latitudini più settentrionali con l’intento di conquistare il nostro Paese.
Da questa situazione dunque, pare evidente come fino a venerdì 21 vivremo un quadro meteorologico non del tutto tranquillo. A conti fatti su alcune regioni sarà sempre d’obbligo un ombrello a portata di mano.

Inizialmente la giornata sarà caratterizzata dalla risalita di correnti d’aria più calda in arrivo dall’Africa, segnale questo di una maggior ingerenza dell’Anticiclone sub-tropicale che avvolgerà con più decisione i comparti del Sud e parte del Centro. Qui il quadro meteorologico infatti si manterrà asciutto seppur con la presenza di nubi irregolari specie a ridosso delle regioni centrali.

Il Nord invece non riuscirà a godere del riparo offerto dall’alta pressione e dovrà fare i conti con reiterate note d’instabilità che si concentreranno principalmente su Val d’Aosta, alto Piemonte e più raramente sui confini lombardi. Dal tardo pomeriggio infatti ci aspettiamo un aumento delle nubi al Nordovest con primi focolai temporaleschi sulle Alpi centro occidentali che localmente potrebbero sconfinare fin verso le pianure.

Sarà questo il preludio ad un weekend dove, nonostante gli evidenti sforzi dell’Anticiclone di conquistare il Bel Paese, l’atmosfera non riuscirà ancora a trovare una totale tranquillità.

Sarà tuttavia tra sabato 22 e domenica 23 che l’anticiclone africano salirà di latitudine e, soprattutto dalla giornata festiva, le temperature inizieranno la loro escalation più evidente.

Geograficamente parlando, vista la loro maggior vicinanza alle terre d’Africa, sarà al Sud che si registreranno i picchi di temperatura più elevati, specialmente tra domenica e lunedì quando su Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia i termometri riusciranno ad inerpicarsi fino a ben oltre 30°C, toccando addirittura picchi di 34-36°C nelle zone più interne.

Al Centro-Nord la giornata più calda sarà quella di domenica quando si salirà fino a 25/26°C su alcuni angoli della Toscana e su parte della Val Padana.

Tuttavia, da lunedì 24, avremo due situazioni diverse: mentre continuerà a fare molto caldo al Sud, una nuova perturbazione attraverserà molte zone del Nord e del Centro, provocando una diminuzione delle temperature che si attesteranno su valori ben più contenuti rispetto al resto del Paese.

Solo tra martedì e mercoledì tornerà a fare un po’ più di caldo sulle regioni centro-settentrionali, grazie ad un ritorno a condizioni meteo più soleggiate.

 Meteo 21 maggio, più sole ma non per tutti. Peggioramento entro sera  /Cristina Adriana Botis / Redazione

Ascolta la WebRadio